Come disinstallare la barra degli strumenti Microsoft CRM Outlook COMMENTA  

Come disinstallare la barra degli strumenti Microsoft CRM Outlook COMMENTA  

Microsoft Dynamics CRM è una applicazione di gestione delle relazioni con i clienti del software utilizzato da molte aziende. Un modo per accedere a Microsoft CRM è attraverso un componente aggiuntivo di Outlook (per PC che utilizzano Windows XP o versioni successive) che può essere scaricato dal sito della Microsoft. Il componente aggiuntivo crea una nuova barra degli strumenti in Outlook 2003 e versioni successive, con varie opzioni per le funzioni di Microsoft CRM. Se non hai più bisogno di accedere a queste funzioni, è possibile disinstallare completamente la barra degli strumenti di Microsoft CRM.

Leggi anche: Windows 10, 400 milioni di utenti in tutto il mondo


istruzioni

1 Avviare l’applicazione Microsoft Outlook sul computer.

2 Aprire il menu “Strumenti” e scegliere “Opzioni”.

3 Vai alla scheda “Altro” nella parte superiore della finestra.

Leggi anche: Marzo 2017 arriva Windows 10 Redstone 2


4 Clicca su “Opzioni avanzate” sotto la voce “Generale”.

5 Premere il tasto “COM Add-Ins” per visualizzare un elenco di tutti i componenti aggiuntivi attualmente installati in Outlook.


6 Evidenziare “Microsoft Dynamics CRM 4.0” nella lista di add-ins.

7 Premi il pulsante “Rimuovi” e confermare la vostra decisione di disinstallare il componente aggiuntivo di Microsoft CRM.

L'articolo prosegue subito dopo


8 Premere il tasto “OK” due volte per salvare le impostazioni. La barra degli strumenti Microsoft CRM verrà rimossa.

Leggi anche

Windows Store.
Tecnologia

Windows Store non scarica app: cosa fare

Download bloccati per motivi imperscrutabili: cosa fare quando il mai particolarmente munifico Windows Store non scarica le app? Ecco alcuni suggerimenti. Nella maggior parte dei casi, gli utenti di sistemi operativi come Windows o Android, ma anche di i normali possessori di un PC, per i loro acquisti telematici di software "utile", preferiscono andare a colpo sicuro su prodotti certificati e dalla verificata e verificabile reputazione. Ecco perché le principali fonti di aggiornamento di app e software rimangono i negozi online "ufficialmente riconosciuti", come Google Play o Windows Store. Per quanto riguarda quest'ultimo, tuttavia, c'è da registrare un bug alquanto Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*