Come diventare cronista di Striscia la notizia - Notizie.it
Come diventare cronista di Striscia la notizia
News

Come diventare cronista di Striscia la notizia

Striscia la notizia cronista candidatura
Striscia la notizia cronista candidatura

Striscia la notizia è un ormai storico programma di Mediaset, ideato dall’eclettico Antonio Ricci, classe 1950. Laureato in Lettere con una tesi sui beni culturali, per anni ha insegnato lettere e ha fatto anche il preside. Poi è diventato uno degli autori televisivi più potenti e importanti della Tv berlusconiana.

Come diventare cronista di Striscia la notizia

Il suo primo lavoro televisivo in realtà è stato in Rai, per Fantastico, ma le Tv private di Berlusconi c’erano già dal 1978. A 29 anni quindi inizia a collaborare con Beppe Grillo, per il quale scrive testi che inaugurano un nuovo linguaggio che nel corso degli anni ha completamente distrutto tutto il lavoro fatto dalla Rai negli anni precedenti ed ha influenzato anche il modo di parlare degli italiani stessi. La scuola e la classe giornalistica, invece di supplire a questo deficit culturale, grazie a tutta una serie di riforme che venivano scritte e attuate da politici che di mestiere erano gli editori dei programmi televisivi e dei giornali stessi, si sono quasi adeguate se non proprio arrese e sottomesse a questo livellamento e abbassamento intellettuale e culturale.

In realtà Ricci è stato anche autore di programmi underground interessanti e apprezzati anche da Umberto Eco come Lupo solitario e Matrjoska nei quali si recitavano anche poesie. In Matrjoska le più belle poesie del Novecento venivano lette con un’impostazione vecchio stile, ma messe accanto con la tecnica del montaggio a stacchetti della pornostar Moana Pozzi e ad altri sketch. Lo stile di Ricci era decisamente postmoderno e decostruzionista. Ma frammentare la cultura e dispensarla in Tv sullo stesso piatto della comicità e della satira ha avuto più che altro un effetto di delegittimazione. Matrjoska fu bloccato da Berlusconi ufficialmente per il nudo di Moana Pozzi, ma in realtà perché Comunione e Liberazione si era sentita presa in giro e aveva protestato. A Milano il movimento era politicamente molto utile a Berlusconi, come dimostra la storia di Formigoni. La prima volta di Striscia, pensato come telegiornale satirico, fu il 1988. Questo programma che tutt’ora raccoglie enormi ascolti e del quale la gente si fida ancora di più che dei libri e dei giornali ha introdotto nel vocabolario italiano il termine velina, che esisteva già ma è stato ri-semantizzato da Ricci con un’accezione vagamente sessista che però non turba le sostenitrici della conversione di genere di termini come ministro.

Per entrare nel cast del programma di Canale5 occorre partecipare ovviamente a dei casting. Prima però occorre inviare un video di prova alla redazione nel quale dimostrare le proprie doti da inviato. Se la redazione riterrà interessante il video convocherà il candidato per un provino. Ci si può registrare gratuitamente sul sito di Mediaset e compilare il modulo di adesione per partecipare alle selezioni. Le candidature devono pervenire entro il 31 dicembre 2015.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche