Come diventare farmacista

Economia

Come diventare farmacista

Chi è il farmacista

Il farmacista è il professionista che si occupa della dispensazione dei farmaci e di altri prodotti per la salute dell’individuo. Sulla base della preparazione tecnico scientifica da lui acquisita si occupa dell’informazione, preparazione, fabbricazione dei medicinali.

Il farmacista per vendere farmaci dietro ad un bancone deve acquisire un’approfondita preparazione in chimica, biologia e medicina: conosce infatti il funzionamento dei principi attivi contenuti nei farmaci e sa quali reazioni provocano nell’organismo umano.

Formazione professionale

In Italia per poter diventare farmacista è necessario conseguire una Laurea in Farmacia, una laurea della durata di 5 anni e a frequenza obbligatoria. Tale facoltà in Italia prevede un durissimo test di ingresso. E’ compreso un tirocinio della durata di 6 mesi presso farmacia pubblica, privata o ospedaliera. Viene data così al futuro farmacista la possibilità di fare esperienza concreta già durante il corso di studi.

Dopo il conseguimento della laurea per poter esercitare occorre l’abilitazione professionale tramite il superamento dell’esame di stato che consente di iscriversi all’albo dei farmacisti della propria Regione di residenza.

L’esame può essere sostenuto anche subito dopo il conseguimento della laurea. Entrare a far parte dell’Ordine dei farmacisti garantisce, inoltre, l’adesione all’ente di previdenza connesso alla professione.

La professione di farmacista può essere esercitata anche dopo aver conseguito le lauree in chimica e tecnologie farmaceutiche, sempre dopo il superamento dell’esame di stato.

Oltre alle attività sopra indicate il farmacista abilitato può svolgere le seguenti attività:

direzione tecnica di imprese autorizzate alla produzione di medicinali;

  • farmacista ospedaliero;
  • informatore scientifico del farmaco;
  • esperto farmaceutico nel settore della farmaco vigilanza;
  • professore o ricercatore universitario;
  • esperto in produzione e commercio di medicinali per uso veterinario
  • esperto in produzione e confezionamento do prodotti cosmetici
  • esperto in produzione di prodotti fitoterapici
  • farmacista degli istituti di pena
  • farmacista della croce rossa italiana.

Sbocchi lavorativi

Il farmacista può lavorare nel settore pubblico o privato.

Settore pubblico:

  • come dipendente pubblico presso Amministrazioni pubbliche, Forze Armate, Croce rossa, Istituti di pena.
  • nell’ambito del SSN presso uffici e servizi farmaceutici delle ASL.
  • presso farmacie ospedaliere;
  • presso farmacie i cui sono titolari enti pubblici, in qualità di direttore o collaboratore di farmacia comunale.

Settore privato:

  • presso farmacie private, in qualità di titolare, gestore, collaboratore, socio di società tra farmacisti per la gestione di farmacie;
  • presso case di cura private.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Manuela Margilio 99 Articoli
Sono laureata in giurisprudenza e amo scrivere su questioni relative al diritto e fisco; mi piace leggere e mi dedico alle recensioni. Scrivere sul web è una delle mie passioni che mi consente di essere sempre aggiornata.