Come diventare santo COMMENTA  

Come diventare santo COMMENTA  

Diventare santo ai giorni nostri è un autentico miracolo. Non è impossibile, solo improbabile con i tempi che corrono. Ma mettendocela proprio tutta…

 

Istruzioni

 

Diventa un servo di Dio. Devi donare la tua vita a Dio e rifiutare i piaceri mondani. Questo vuole dire niente sesso, alcolici o linguaggio volgare. Non dire a tua suocera dove deve andare e come arrivarci. Ah, giusto, niente sesso, quindi niente suocera.


Fa un miracolo. Devi curare qualcuno da una malattia grave, camminare sulle acque o fare qualcosa di parimenti notevole. Non dimenticare le pinne, nel caso in cui l’acqua abbia la meglio.


Fa un altro miracolo, ma questa volta lo devi fare dopo essere morto. Un esempio di questo può essere qualcuno che ti prega dopo che sei morto e guarisce subito dopo. Tua suocera che prega perché schiatti NON vale. Nemmeno se qualcuno ti ammazza e poi prega perché lo perdoni.


Diventa un martire. Significa che devi morire per il tuo credo, ovvero essere perseguitato per la tua fede e poi assassinato. Il fatto che tua moglie ti uccida perché non perdi una partita della tua squadra di calcio, non è esattamente ciò che la chiesa ha in mente.

L'articolo prosegue subito dopo


Non dimenticarti di avvisare la chiesa che ti sono successe queste cose, affinché possa esaminarle. La chiesa deve determinare l’esistenza di un miracolo in base ai suoi standard. Richiede analisi. Questo potrebbe voler dire anni, di solito decadi. E’ improbabile che la tua famiglia e i tuoi amici vivano tanto da sapere se sei stato fatto santo o meno. Pensaci, in ogni caso non lo verrai mai a sapere.

Dimenticati di questa storia di santità e ributtati sul sesso, sull’alcool e le parolacce. I miracoli falli a letto. Il secondo miracolo potrebbe essere alzarsi dal letto la mattina dopo quella notte brava che ha fatto pensare alla tua famiglia che eri morto stecchito. Accompagna questo evento da una bella dose di parolacce. Sei invece un martire se cerchi di piacere a tua suocera. Non ti farà canonizzare, ma la tua famiglia e i tuoi amici ti chiameranno “santo”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*