Come divorziare da una persona bipolare COMMENTA  

Come divorziare da una persona bipolare COMMENTA  


Cercare di divorziare da una persona bipolare può sembrare semplice, dal momento che ogni procedura di divorzio è essenzialmente consensuale o meno. Se il vostro consorte soffre di disturbo bipolare, però, divorziare può diventare frustrante, a causa dell’incapacità o del rifiuto del vostro partner di essere leale o rimanere stabile. Imparare come gestire i loro cambiamenti d’umore può facilitare il divorzio.


Istruzioni

1 Trasferitevi in un posto sicuro o parlate al vostro consorte davanti a testimoni. Cercare di parlare di divorzio a una persona bipolare – anche se in precedenza eravate d’accordo – può causare una crisi emotiva.


2 Contattate un avvocato specializzato in diritto di famiglia. Cercare un avvocato online può essere conveniente, ma in questa situazione è meglio valutare i potenziali avvocati e la loro esperienza nel risolvere casi del genere, tramite amici, parenti o altri avvocati. Trovare un avvocato sposato con un bipolare potrebbe essere la scelta migliore da fare.


3 Rivolgetevi al tribunale, assistiti da un avvocato. Anche se potreste tranquillamente farlo senza rivolgervi a un legale, non è consigliabile in questo caso. Il giudice potrebbe schierarsi totalmente dalla parte del vostro partner, semplicemente perché ha una malattia mentale e non è in grado di rappresentare se stesso al meglio.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*