Come dormire sull’aereo

Guide

Come dormire sull’aereo

Come dormire sull'aereo
Come dormire sull'aereo

Come dormire sull’aereo: consigli per riposare durante il volo, specialmente se lungo, in modo da prevenire il problema jet lag una volta atterrati.

Dormire sull’aereo, si sa, è alquanto difficile per i motivi più svariati: dalla paura di volare al dover dormire in posizione eretta. Per appisolarsi comodi sull’aereo utilizzando i sedili reclinabili bisognerebbe viaggiare in prima classe, ma come fare se si viaggia in economy?

Le soluzioni sono molteplici, basta eseguire piccoli accorgimenti. Una delle prime cose da fare è tenere a mente in quale posizione si è soliti dormire nel proprio letto, ossia se sul lato destro o sinistro. Tale aspetto è fondamentale per scegliere in quale lato dell’aereo sedersi.

Evitare posti presso paratie o uscite d’emergenza, i cui sedili non sono sempre reclinabili e non è possibile sollevare i braccioli. Evitare l’ultima fila, nei pressi della toilette, perché i cattivi odori potrebbero creare difficoltà nel conciliare il sonno.

Sarebbe opportuno scegliere, se si viaggia di notte, sedili accanto al finestrino perché hanno maggiore spazio per dormire.

Portare con sé un cuscino per il collo, una mascherina da mettere sugli occhi, tappi per le orecchie e calze a compressione graduata.

Indossare indumenti pesanti e scarpe che all’occorrenza siano facili da sfilare e rimettere. Durante il volo sarebbe opportuno toglierle, per facilitare la circolazione del sangue. Non bere alcolici, caffè o thè perché contribuiscono a tenere svegli durante il volo. Preferire acqua o succhi di frutta. Stesso discorso per il cibo: prima di imbarcarsi, consumare un pasto leggero in modo da non subire indigestioni che potrebbero causare insonnia.

Evitare di assumere sonniferi o farmaci per dormire, perché durante il volo potrebbero causare trombosi. Consultare sempre un medico per scegliere la soluzione più opportuna. Stare lontani da schermi ecc., indossare la mascherina e chiedere all’hostess di non essere disturbati. Impostare una sveglia che suoni mezz’ora prima dell’atterraggio, in modo da avere il tempo di riprendersi in completa tranquillità.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*