Come è nata la Coca Cola? COMMENTA  

Come è nata la Coca Cola? COMMENTA  

La Coca-Cola fu inventata da un farmacista che viveva ad Atlanta, negli Stati Uniti, un certo John Pemberton. Provando in un pentolone una combinazione di ingredienti venne fuori un liquido color caramello che egli portò alla farmacia più vicina dove propose di vendere la bevanda al bicchiere come medicina che curava la dipendenza da morfina, la nevrastenia, l’emicrania e perfino l’impotenza. Pemberton aggiunse alla bevanda dell’acqua gassata per dargli un po’ di brio.


Il boom delle vendite iniziò quando altre farmacie accettarono di vendere la bevanda. Pemberton morì nel 1888 e l’uomo che acquistò i diritti, Asa Griggs Candler,  smantellò la parte farmaceutica e iniziò un processo di industrializzazione e diffusione della bevanda.

Nel 1900 il volume d’affari era quaranta volte superiore rispetto al 1890. Candler decide di concedere i diritti di imbottigliamento in altri paesi, iniziando così a far conoscere questa bibita oltreoceano.

Inoltre, distribuì a tutti i rivenditori il famoso logo rosso che ancora adesso la contraddistingue la Coca Cola.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*