Come è nata la Mille Miglia

Guide

Come è nata la Mille Miglia

La Mille Miglia è stata una delle più famose gare automobilistiche del mondo. Ha attratto i più grandi piloti e le marche più prestigiose. La gara è stata creata dal giovane conte Aymo Maggi e Franco Mazzotti, in risposta, a quanto pare, alla perdita del Gran Premio italiano nella loro città di Brescia. Con un gruppo di soci facoltosi, hanno fatto un circuito a forma di otto da Brescia a Roma e ritorno per una distanza di circa 1.618 km, o 1.005 miglia. La prima gara si è svolta dal 26 al 27 marzo 1927 con 77 concorrenti. Il vincitore, Giuseppe Morandi, ha completato il ciclo della prima edizione in meno di 21 ore e 5 minuti, a una media di 78 chilometri all’ora.


L’originalità di questo test era quello di eseguire le auto di resistenza su strada, non in pista.
Ferrari, Maserati, Alfa Romeo, Porsche, Mercedes, Jaguar, Aston Martin, Bugatti … tutti disputavano il 1° posto in questa prestigiosa gara.

La gara venne sospesa nel 1939 a seguito di un incidente che causò la morte di molti spettatori. La corsa riprese alle 14.00 del 21 giugno 1947 con la vittoria di Biondetti in coppia con Romano sulla poderosa e potente “Alfa Romeo 8C 2900B aspirato berlinetta Touring” in 16 ore 16 minuti e 39 secondi. Ma nel 1957, Nel 1957 un fatale incidente avvenuto sulla Goitese nei pressi di Guidizzolo (ma nel territorio comunale di Cavriana), in provincia di Mantova, e causato dallo scoppio di uno pneumatico, costò la vita al pilota spagnolo Alfonso de Portago, al navigatore americano Edmund Gurner Nelson, e a nove spettatori, tra i quali erano cinque bambini. La corsa venne definitivamente sospesa. Questo evento annuale è diventato uno degli eventi più prestigiosi al mondo nel settore dei veicoli d’epoca da corsa.

Oggi, una corsa su strada denominata “Mille Miglia Storica”, riservato a vetture da corsa collezioni, continua la tradizione. Questo evento annuale è diventato uno degli eventi più prestigiosi al mondo nel settore dei veicoli d’epoca da corsa.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...