Come è nato Topolino

Guide

Come è nato Topolino

E’ il 18 NOVEMBRE 1928 quando iniziò la storia di Topolino. Quel giorno sarebbe stato l’anniversario di Topolino, perché è in questo momento che ha fatto il suo debutto in un breve cartone animato. Mickey Mouse è conosciuto come il topo più famoso del mondo e il più famoso di tutti i personaggi Disney.

Un giorno Disney e sua moglie, Lillian, erano sulla via del ritorno da un viaggio di lavoro dalla California a New York. Walt pensò a un topo di nome Mortimer, ispirato ai topi che erano nel suo ufficio a Kansas City. Tuttavia, Lillian pensava che il nome di Mickey, era più appropriato e il nome è stato mantenuto.

In un primo momento, Topolino non era come lo conosciamo oggi. Aveva enormi occhi sporgenti, un muso lungo e una lunga coda. Le sue braccia e le gambe erano come i tubi, le sue mani erano senza guanti e le sue orecchie erano in cima alla sua testa.

Il suo corpo era in qualche modo a forma di pera. Indossava pantaloni rossi con due grandi scarpe bianche e grandi bottoni. Anche i suoi tratti di carattere e dei suoi rapporti erano l’opposto di quelli che conosciamo oggi. Topolino ha sempre avuto le migliori intenzioni, ma questo non significa che ha sempre affascinato. La prova è il suo primo cartone animato Steamboat Willie, in cui alcuni hanno descritto come “sfacciato” e “giovane mascalzone” e, peggio, “mostro sadico”.

Topolino non era davvero male, era solo innocente e giocoso, come è stato in qualche modo Charlie Chaplin. Mickey è stato ridisegnato e adattato per essere più affascinante e tranquillo. Topolino ha ancora i pantaloncini con due bottoni, i suoi occhi sono più piccoli, le braccia e le gambe sono più grasse.

Era il 13 gennaio 1930 quando Topolino fece il suo primo fumetto creato da Ub Iwerks e non da Walt Disney.

Topolino non era solo però.

Aveva una fidanzata, Minnie, Pluto il cane e un grande amico, Pippo. Minnie è apparsa nel cartone animato Steamboat Willie. Quando Pluto è apparso per la prima volta, sembrava il cane di Minnie e portava il nome Pover. Pluto è sempre accanto a Mickey e lo segue in tutte le sue avventure. Pippo, nel frattempo, è arrivato più tardi. Si comporta come un essere umano.

La popolarità di Topolino è cresciuta in tutto il mondo, anche se le sue apparizioni erano brevi, dopo la seconda guerra mondiale. E’ stato quindi relegato al terzo posto nella popolarità dei personaggi animati. Ma ha presto riguadagnato popolarità.
Oggi, Mickey è conosciuoa nel mondo per il suo fascino e la gentilezza timida come emblema della Disney. “Mickey è sinonimo di tutto ciò che è buono, è il simbolo della felicità e del piacere”, secondo le parole di Walt Disney.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*