Come eliminare in Windows 7 i punti di ripristino COMMENTA  

Come eliminare in Windows 7 i punti di ripristino COMMENTA  

Microsoft Windows 7 utilizza un sistema di punti di ripristino in cui il sistema operativo prende una fotografia istantanea delle varie impostazioni e gli aggiornamenti, driver e software installati. Questi punti di ripristino consentono al sistema di essere ripristinato allo stato in cui era quando il punto di ripristino è stato creato. Windows spesso crea questi punti di ripristino prima di eseguire una grande operazione, come l’installazione di aggiornamenti o software. Quando troppi punti di ripristino vengono salvati cominciano ad occupare eccessivo spazio su disco rigido e alcuni di essi possono essere eliminati. Si può facilmente eliminare inutili punti di ripristino.


Istruzioni:

1. Fare clic su “Start” e fare clic destro su”computer”.

2. Fare clic su “Proprietà” dal menu del tasto destro contesto e cliccare su “Protezione sistema” dal menu nella barra laterale.


3. Fare clic su “Configura” sotto la sezione “Impostazioni protezione”.

4. Fare clic su “Elimina” sotto il “Spazio disco utilizzato” e fare clic su “Continua” quando viene richiesto per la conferma.


5. Fare clic su “Chiudi” per chiudere la finestra di dialogo. Chiudere tutte le altre finestre aperte.

Note:

Creare un punto di ripristino dopo l’eliminazione di vecchi punti di ripristino in caso di un problema imprevisto con il computer.

L'articolo prosegue subito dopo


Considerare la creazione di un’immagine di sistema da utilizzare in caso di un problema serio che non può essere risolto con il ripristino di sistema.

I punti di ripristino non sono copie di backup e i dati degli utenti non sono influenzati. Eseguire il backup dei dati su un disco rigido regolarmente per evitare perdite catastrofiche di dati.

Leggi anche

Tecnologia

Firma digitale: quante se ne possono avere

Nel nostro sistema giurisprudenziale, la firma digitale viene definita per la prima volta nel DPR 10 novembre 1997 n. 513 che disciplina la” formazione , l’archiviazione e la trasmissione di documenti con strumenti informatici e telematici”. Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*