Come esportare le email Hotmail

Come esportare le email Hotmail

Microsoft

Come esportare le email Hotmail

Hotmail

Con Outlook, erede di Hotmail, puoi esportare sul computer le tue email più importanti con pochi clic, scegliendo il formato che preferisci.

Fino al 2013, anno in cui è stato lanciato il portale Outlook, Hotmail è stato il servizio di posta elettronica gratuito gestito da Microsoft. Se si riceve una mail importante o una serie di email sul proprio account Hotmail, è possibile esportare le email direttamente sul computer in modo da non doversi preoccupare di cancellarle accidentalmente. Infatti Outlook (come già il suo predecessore Hotmail) è dotato di una comoda funzione “stampa” che può essere utilizzata per esportare i messaggi di posta elettronica sotto forma di un documento xps o pdf. Vediamo insieme come farlo!

Da Hotmail a Outlook

Se possiedi un indirizzo di posta elettronica con dominio @hotmail.it o @hotmail.com sicuramente lo hai aperto diversi anni fa, quando ancora era attivo il portale Hotmail. Quando è stato ufficialmente lanciato Outlook, i vecchi indirizzi di posta Hotmail sono rimasti invariati senza comportare nessun disagio per gli utenti di vecchia data. Il cambiamento ha interessato principalmente l’interfaccia, che oggi appare semplice e minimalista e perfettamente integrata con le principali funzionalità del sistema Microsoft.

Dal 1996 a oggi

In effetti la storia di Hotmail ha attraversato varie fasi.

Nata nel 1996 dall’ingegno di uno studente indiano e acquistata da Microsoft già nel 1997, ha cambiato nome più volte diventando prima MSN Hotmail e poi Windows Live Hotmail. Nel 2013, infine, è giunto il momento dell’approdo definitivo (almeno per il momento) a Outlook. La nascita di Hotmail ha rappresentato una vera rivoluzione nel mondo dell’informatica ed è diventato subito il sistema di posta elettronica più diffuso: gratuito e con un nome facile da memorizzare, ha acquisito fin da subito un numero enorme di utenti.

Ma quali sono le conseguenze dei ripetuti cambiamenti subiti da Hotmail? Fondamentalmente adesso convivono sotto lo stesso “tetto” virtuale domini molto diversi: @hotmail.com, @live.com, @msn.com e infine @outlook.com. Nella pratica tutti questi utenti utilizzano adesso la stessa piattaforma, che offre il vantaggio di essere perfettamente integrata con Windows 10, Skype e Microsoft Onedrive. Un servizio di alto livello, che nonostante la concorrenza di Gmail continua a essere scelto da moltissimi utenti.

Ma in che modo bisogna procedere per salvare una email in modo da poterla conservare sul proprio computer? Ecco tutti i passaggi da seguire!

Salvare una email

Salvare una email importante evita che essa finisca “dispersa” nel mare di posta che riceviamo ogni giorno. Certo, è possibile contrassegnare le email che ci interessano maggiormente in modo da metterle in evidenza, ma in alcuni casi può essere davvero utile salvarne alcune sul desktop per averle sempre a portata di mano. Naturalmente la prima cosa da fare è accedere al proprio account e aprire la mail che vuoi salvare. Se non hai scaricato la app di posta di Microsoft, accedi tramite internet al portale Outlook inserendo le tue normali credenziali Hotmail. Scorri la posta in arrivo fino a trovale l’email che ti interessa e aprila. A questo punto possiamo cominciare!

Il comando “stampa”

In alto a destra, accanto al mittente dell’email, troverai il pulsante “rispondi” e ancora più a destra una piccola freccia verso il basso (lasciandovi sopra il cursore comparirà la scritta “altre azioni“).

Cliccando sopra la freccia apparirà un menù a tendina con varie possibilità, tra cui “rispondi”, “inoltra”, “elimina” “segna come da leggere” e così via. Clicca sul comando “stampa” e si aprirà un’ulteriore finestra.

La scelta del formato

In questa finestra troverai il testo dell’email così come si presenterà una volta stampato. A questo punto puoi decidere se stampare la tua email Hotmail in formato cartaceo o se trasformarla in un documento da archiviare sul tuo computer. In alto, sopra il testo dell’email, troverai il simbolo della stampante e ancora una volta il comando “stampa”; cliccandovi si aprirà la finestra di dialogo della stampante. Qui puoi decidere quale formato preferisci utilizzare: al campo “destinazione” trovi il pulsante “modifica“, che ti permetterà di selezionare la stampante cartacea o quella pdf (se hai installato l’apposito programma) oppure di trasformare l’email in un documento xps.

Il documento xps

Se la tua scelta ricade sul documento xps, tutto ciò che devi fare è selezionare “Microsoft XPS Document Writer” e avviare la stampa.

Si aprirà la finestra per il salvataggio del file, dove potrai attribuirgli un nome e scegliere la cartella di destinazione. Confermando l’operazione avrai ottenuto il tuo file. Ma che cos’è di preciso un documento xps? Si tratta di un formato pensato da Microsoft per semplificare lo scambio di file tra gli utenti: consente di salvare documenti da qualsiasi tipo di programma, comportandosi come un reader. Una bella comodità, che si presta non solo all’esportazione delle email di Hotmail (ormai Outlook) ma anche a molti altri utilizzi!

Insomma, come vedi utilizzare Outlook è davvero intuitivo e semplice. Ti basterà provare una volta a esportare le email e sicuramente non avrai problemi a ripetere l’operazione tutte le volte che ne avrai bisogno. Ma mi raccomando: presta attenzione alla cartella in cui salvi il tuo documento, altrimenti rischi di non ritrovarlo e di rendere inutile l’esportazione! Inoltre evita di tenere troppe icone sparse sul desktop e preferisci piuttosto riunirle in cartelle ben organizzate in base al contenuto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

telefono
Tecnologia

Chi ha inventato il Telefono

24 ottobre 2017 di Notizie

Il telefono è una delle invenzioni più utili del XIX secolo. Chi ha inventato il telefono? Come e quando si è diffuso? I benefici e i rischi