Come evitare il bruciore di stomaco in estate COMMENTA  

Come evitare il bruciore di stomaco in estate COMMENTA  

Uno stile di vita frenetico, fatto di agende piene di appuntamenti e corse contro il tempo non aiuta certo lo stomaco. Non di rado la tensione e il timore che la pirosi si presenti, soprattutto in vista di impegni più o meno importanti, favorisce la comparsa del bruciore generando un circolo vizioso difficile da spezzare. Se poi si cerca di attenuare lo stress bevendo alcolici e fumando si finisce ovviamente per cadere dalla padella alla brace! Nicotina e alcol stimolano una eccessiva acidità dello stomaco e favoriscono il reflusso esofageo.


Chi soffre di bruciore di stomaco sa bene quali sono i cibi che più di altri provocano pirosi: gli alimenti piccanti e speziati, sottaceti e salamoie sono nemici giurati dello stomaco irritato. E’ preferibile evitare cibi fritti, soffritti e grassi, le bevande gassate e fredde, mentre tè e caffè vanno consumati con moderazione.


In estate, se si trascorre un periodo di vacanza fuori casa, il disturbo potrebbe acutizzarsi o ripresentarsi con maggiore intensità. Le lunghe code in autostrada, la postura che si assume durante il viaggio (in macchina o in aereo), i cambiamenti di orario nell’alimentazione e delle abitudini alimentari sono fattori che stressano il nostro stomaco. Per questo motivo l’Osservatorio contro il bruciore di stomaco ha stilato i cinque consigli di viaggio per evitare che il bruciore di stomaco prenda il sopravvento durante le vacanze estive.


1)    Una corretta abitudine alimentare, anche fuori dal nostro habitat naturale e i nostri ritmi abitudinari è fondamentale;

2)    Evitare cibi speziati e piccanti, caffè, alcol, salse e verdure crude;

3)    Porre maggiore attenzione alla conservazione dei cibi;

4)    Fare attenzione ai venditori ambulanti improvvisati;

5)    Attenzione ai lunghi viaggi in aereo o in automobile, perché stare seduti sempre nella stessa posizione favorisce il reflusso.

L'articolo prosegue subito dopo

Evitare di mettersi in viaggio dopo i pasti o dopo aver bevuto alcolici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*