Come evitare l’osteoporosi – Strategie utili a qualsiasi età COMMENTA  

Come evitare l’osteoporosi – Strategie utili a qualsiasi età COMMENTA  

esercizio a carico naturale

Quest’anno hanno diagnosticato a mia madre una osteopenia. Ma cos’è? Ho scoperto che questo termine indica una scarsa densità ossea. L’osteopenia comporta un maggior rischio di sviluppare l’osteoporosi, un disturbo abbastanza grave, che può causare la rottura delle ossa anche facendo una banale caduta. L’osteoporosi non è uno scherzo

Costruire la massa ossea da giovani

La cosa migliore per evitare l’osteoporosi è sviluppare una buona massa ossea quando si è giovani. I genitori dovrebbero aiutare i loro figli a coltivare sane abitudini tendenti a migliorare la densità ossea man mano che crescono. Le ragazze sono più a rischio di sviluppare l’osteoporosi da adulte, ma il disturbo può interessare anche i maschi.


Secondo alcuni studi pubblicati in ottobre dalla American Society of Bone and Mineral Research, i genitori potrebbero aiutare ragazzi e ragazze a sviluppare ossa più forti incoraggiando un esercizio fisico regolare.  Gli esercizi a carico naturale sono particolarmente utili. Gli studi rivelano che soltanto una mezz’ora al giorno di esercizio a carico naturale eseguiti durante l’adolescenza da una ragazza, può portare ad un aumento della massa ossea del 2 per cento ogni anno. Incrementare il consumo di calcio, specialmente all’inizio della pubertà, ha lo stesso potenziale.


Prevenire la perdita di massa ossea da adulti

Sono molti i fattori che contribuiscono alla perdita della massa ossea in età adulta. Alcuni sono al di fuori del nostro controllo. Le donne, superati i 50 anni, dopo la menopausa, corrono un rischio maggiore. Tuttavia, secondo la National Osteoporosis Foundation, ci sono degli accorgimenti che possiamo prendere anche in età adulta.


Il fumo e l’eccesso di alcool sono fattori di rischio noti. Smettere di bere o di fumare avrà degli effetti benefici a tutte le età. Mangiare cibi ricchi di calcio ed assumere molta vitamina D aiuta sensibilmente a frenare la perdita di massa ossea. Una ferrea dieta dimagrante, se si è a rischio osteoporosi, dovrebbe essere affrontata soltanto dopo aver consultato un medico, in quanto potrebbe implementare la perdita di densità ossea.

L'articolo prosegue subito dopo


Conoscere i fattori di rischio

Molte persone non hanno idea della loro densità ossea finchè non si sottopongono al test o, peggio ancora, finchè non subiscono una rottura. Ma le condizioni di rischio si possono conoscere.  La National Osteoporosis Foundation elenca una serie di fattori noti, che vanno da diete o scelte di esercizi sbagliati,  a malattie e farmaci che possono aumentare il rischio di osteoporosi. Conoscere i rischi può aiutare a prendere decisioni salutari, come consultare un dottore che possa indirizzare verso test e provvedimenti giusti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*