Come far bollire l’acqua COMMENTA  

Come far bollire l’acqua COMMENTA  

ISTRUZIONI

1) Scegli una pentola grande abbastanza da contenere la quantità d’acqua che vuoi bollire, e che abbia un coperchio adatto.

2) Ricordati che potrebbe servirti una pentola più grande di quel che pensi, se vuoi aggiungere del cibo all’acqua una volta bollita. Se non c’è abbastanza spazio nella pentola, ad esempio, riso e pasta scuoceranno.


3) Metti la pentola su un fornello e versa la quantità d’acqua che ti serve. Usa una tazza come misurino, se ti serve una quantità d’acqua precisa, o se stai cucinando pasta o riso riempi la pentola d’acqua direttamente dal rubinetto.


4) Metti il fornello all’intensità massima, e copri la pentola col coperchio.

5) Controlla se esce del vapore da sotto il coperchio, e sollevalo per controllare a che punto è l’ebollizione dell’acqua.


6) Controlla l’acqua. Se ci sono delle grosse bolle che salgono dal fondo della pentola in superficie, vuol dire che sta bollendo.

SUGGERIMENTI E AVVERTIMENTI

Potresti essere tentato d’usare l’acqua tiepida o calda direttamente dal rubinetto. Tuttavia, quest’acqua è rimasta ferma nei tubi per un po’ di tempo, diventando stantia. Usa acqua fredda se hai intenzione di bere o di cucinare del cibo nell’acqua.

L'articolo prosegue subito dopo


Le piccole bolle che si formano sul fondo o sui lati della pentola sono bolle d’aria presenti nell’acqua; la loro presenza non vuol dire che l’acqua è sul punto di bollire. Aspetta che le bolle salgano verso la superficie dell’acqua.

L’acqua che bolle rimane alla stessa temperatura per tutto il tempo d’ebollizione.

Non lasciar che l’acqua si prosciughi nella pentola, perchè rischieresti di rovinarla.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*