Come far cadere un dente da latte - Notizie.it
Come far cadere un dente da latte
Guide

Come far cadere un dente da latte

I bambini cominciano a perdere i denti da latte intorno ai 6 anni e nel corso dei successivi sette anni, i 28 denti permanenti andranno a sostituire i 20 denti da latte. Nel giro di 3 anni e mezzo, ogni dente permanente si sviluppa nello spazio lasciato libero dal dentino deciduo. La radice del dente da latte si dissolve lentamente e quando scompare – voilà! – al bambino resta un dentino che dondola. L’obiettivo diventa quindi la sua rimozione con il minimo di dolore, sangue e lacrime.

Istruzioni

1

Incoraggia tuo figlio a muovere e premere delicatamente sul dentino che muove con un dito pulito o con la lingua. Il più delle volte, è meglio che sia il bambino stesso a tirare via il dente, dal momento che lui solo può dire quanto si muove e fermarsi se sente dolore. Lasciandogli il controllo diminuisce anche la probabilità di complicazioni – come sanguinamento, dolore e infezioni – che possono accadere se si tira il dente prima che sia pronto per uscire.

2

Fai mangiare al bambino cibo solido come una mela o del sedano.

Il dente potrebbe restare conficcato nel cibo e cadere da solo.

3

Avvolgi un panno pulito, o un pezzo di garza umida intorno al dente e dai uno strappo deciso, solo se il dente è appeso a un filo e solo se il bambino lo vuole davvero far cadere. Altrimenti fermati e lascia che il tuo bambino continui a lavorarci.

4

Porta il tuo bambino dal dentista se si vedono denti permanenti in arrivo dietro i denti da latte. Se il dente permanente entra di traverso, potrebbe capitare che le radici del dente deciduo non si sciolgano interamente, impedendo la caduta del dente da latte. L’intervento del dentista potrebbe essere necessario al fine di creare spazio per i denti permanenti.

Consigli e avvertenze

Non preoccuparti se il tuo bambino ingoia il dente da latte. Non gli farà male – e si può sempre lasciare una nota per la fatina dei denti che spiega quello che è successo.

Normalmente, un dente che è pronto ad uscire non sanguina, ma se lo fa, applica una pressione sulla gengiva con un pezzo di garza pulita e umida fino a quando l’emorragia si ferma.

Non cercare di tirare un dente legandolo con il famoso filo alla maniglia e sbattendo la porta.

Se il dente non è pronto a venire fuori, questo può rompere il dente o la sua radice e potrebbe provocare un’infezione.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*