Come far crescere un nuovo sito Web fino a 100.000 visite organiche al mese

Guide

Come far crescere un nuovo sito Web fino a 100.000 visite organiche al mese

traffico web

In questo articolo potete trovare un case study che racconta come costruire un sito web che riceve più di 100.000 visitatori al mese, in meno di 1 anno, senza alcun costo in pubblicità.

Questo è stato realizzato al 100% attraverso SEO e strategie di contenuto.

Prima di affrontare l’argomento, chiariamo alcune cose:
1. Il sito ha raggiunto oltre 100.000 visitatori in 9 mesi.
2. Si trattava di un dominio nuovo, registrato solo un paio di mesi prima del lancio.
3. Questo studio è stato fatto in una lingua difficile da leggere e parlare (il giapponese).
4. Quella giapponese è una lingua di caratteri non latini, il che significa che era quasi impossibile utilizzare la maggior parte dei più popolari strumenti SEO.

Lo scopo di questo articolo è quello di ripercorrere nel modo più fedele l’esperimento fatto, sino al raggiungimento dell’obbiettivo, dando indicazioni sul nostro approccio, in modo da dimostrare come, con la SEO più tecnica combinata con una strategia di content, sono in grado di portare a raggiungere risultati importanti.

Tavola dei contenuti

  1. fattori fondamentali per la crescita del traffico
  2. primo mese dopo il lancio
  3. nove mesi dopo il lancio
  4. fonti di traffico
  5. creazione di un Database con parole chiave
  6. progettare una strategia di comunicazione
  7. realizzazione di informazioni attraverso SEO
  8. lancio prima del lancio
  9. scelta di una piattaforma
  10. hosting & evoluzione
  11. il risultato finale
  12. grande, ma è ripetibile?
  13. di benchmark e crescere
  14. conclusione

1. Fattori chiave per la crescita del traffico

C’erano alcuni elementi chiave che hanno portato alla diffusa e sostenuta crescita del progetto, queste vanno dal buonsenso ad elementi tecnici, ma principalmente riguardano tre aree principali:

  • Matematica – nella progettazione di un modello di valutazione delle ‘opportunità’ basate sul ritorno potenziale abbiamo utilizzato un approccio matematico. In ultima analisi, questo ha portato alla creazione di ciò che oggi chiamiamo ‘valutazione di opportunità delle parole chiave’, che è un modello finanziario che misura la produzione approssimativa (traffico) basata su un insieme di input, compresi elementi come DA medio, numero di link/numero di domini che hanno un link verso il sito, età del sito, portata del contenuto, ecc.
  • Analisi – per il test è stato usato un algoritmo realizzato internamente, che è stato utilizzato nell’analisi di siti web (creati ad hoc) per testare struttura dei siti e modelli nella stesura dei contenuti. Abbiamo inoltre prestato grande attenzione agli ambiti nei quali notavamo una crescita di traffico rilevante. L’algoritmo ha iniziato a prendere forma e dopo circa 3 mesi è stato in grado di identificare, all’interno di un ordine di grandezza, la quantità di traffico acquisita per un dato insieme di costi.
  • Pumpkin Hacking – questo è un nuovo termine nel quale ci si è imbattuti (grazie a Peter Da Vanzo) che sembra descrivere esattamente quello che abbiamo fatto per continuare a far crescere il nostro traffico di visitatori, raddoppiando e triplicandone le cifre, mese dopo mese. Il concetto di base è semplice: concentrare e raddoppiare le risorse dedicandole a ciò che funziona meglio. Ciò che questo significava per noi era prestare particolare attenzione all’asse delle y e a quei contenuti che ricevevano la maggior parte del traffico, in termini di commenti, risposta dei social e tagliare il cordone a tutto ciò che non rispondesse bene in termini di numero di visite.

Primo mese dopo il lancio

Con zero promozione e nessuna pubblicità, abbiamo avuto un primo mese alquanto discreto, portando oltre 2.000 visitatori. Questo è stato principalmente a causa della nostra strategia di pre-lancio – che verrà spiegata più avanti in questo articolo.

Nove mesi dopo il lancio

Dopo soli 9 mesi siamo, siamo riusciti a raggiungere, ben 3 mesi prima del previsto, circa 100.000 visitatori senza segni di rallentamento.

Sorgenti di traffico

Come si può vedere nello screenshot sopra, l’organico è la parte più significativa del traffico. Il traffico proveniente dai referral è quasi interamente proveniente da blog e pubblicazioni di settore, le campagne attive sono state fatte per gli annunci che abbiamo posto sullo stesso sito, per verificare una lingua diversa e CTA per migliorare le conversioni.

Costruzione di un database di parole chiave

Questo è una cosa molto semplice per tutti i SEO, tuttavia, a differenza della maggior parte delle campagne di ricerca organica – questo è stato un grande database di parole chiave, per un totale di circa 50.000 termini chiave.
L’idea principale era quella di non lasciare nulla di intentato. Volevamo testare tutto e lasciare che i risultati ci indicassero dove allocare le risorse.

Prima ci siamo concentrati nella ricerca e analisi dei picchi di visite, proprio perché aiutavano a raggiungere il target , secondo le categorie desiderate. Il passo successivo è stato quello di identificare la top 100 keyword migliori per quanto riguarda i volumi di ricerca, all’interno di tali risultati abbiamo ottenuto una top 100 di URL che sono rimasti nella nostra classifica.
Da qui abbiamo iniziato quello che era una sorta di processo completo di valutazione delle opportunità per ogni parola chiave, aggregando così le varie possibilità per comprendere quali fossero le categorie sulle quali puntare per ottenere il maggior traffico.
Essenzialmente ci siamo soffermati sulle parole chiave identificate dal nostro modello, in grado di generare un livello minimo di traffico in meno di 3 mesi, con un investimento minimo in termini di sviluppo dei contenuti.
Ho guardato (ossessivamente) quali frasi e argomenti generassero la maggior parte del traffico.
Appena un argomento ha cominciato a crescere, ho concentrato altri termini chiave per trovare concetti e frasi che fossero in ogni caso pertinenti.

Progettare una strategia di contenuto

Questa è la parte più difficile di qualsiasi sito Web che voglia soddisfare un progetto.
La chiave del successo di questo particolare progetto stava prendendo forma e diventava per noi quasi un’ossessione.
Non solo ci siamo imbarcati su costanti test di pianificazione, ma abbiamo raggiunto i nostri utenti grazie ad un attento feedback.
Ci siamo posti obiettivi chiedendoci soprattutto ciò che potesse piacere o meno agli utenti (colori, font e layout), ma anche argomenti su ambiti specifici del sito Web.
Abbiamo valutate seriamente le risposte, apportando continue modifiche, valutando ogni singolo feedback.
Ha così cominciato a dare i suoi frutti.
Il tutto in risposta al nostro crescente impegno investendo sempre più tempo sul nostro sito, facendo crescere il numero di visite e il traffico diretto, ci siamo spostati poi verso la successiva fase della nostra strategia; analizzando il nostro pubblico.
Valutare il target di pubblico desiderato è molto piu ‘ difficile di quanto possa apparire.
Posso dire onestamente dall’esperienza fatta su questo progetto che è più difficile di quanto sembri. Abbiamo iniziato con un grande segmento di utenti di target (ricordate il database di parole chiave di oltre 50.000 parole chiave?), ma dopo pochi mesi il target di riferimento si è rivelato maggiore.
Architettura dell’informazione con SEO
Permettetemi una prefazione riguardante la struttura di un sito Web che è fondamentale per raggiungere il successo di SEO.
Il mio più grande successo con progetti SEO è stato raggiunto grazie ad una varietà di fattori, ma per lo più si possono indicare tre principali:

  • È variabile
  • È possibile eseguire la scansione
  • Esso è a livelli

La struttura variabile è ovvia: avete bisogno di un sistema che possa crescere grande quanto si desidera.
È possibile eseguire la scansione con SEO; Questo significa semplicemente che la struttura delle nostre pagine è consentita per tutti i contenuti più importanti, facilmente indicizzati dai motori di ricerca. In realtà sembra più facile di quanto non sia realmente garantire che il contenuto venga eseguito con un rendering (codice saggio) nel formato più ideale per analizzare i dati.
Per farlo correttamente è necessario assicurarsi che tutto il codice sia corretto e si controlla come si veda la pagina.
Informazioni su più livelli è un concetto che ritengo fondamentale. Significa che l’architettura di URL dovrebbe essere costruita in modo da farla scorrere verso l’alto attraverso le directory.
Ad esempio, se si vuole costruire il tutto intorno a un concetto base, basta concentrarsi sul proprio dominio inerente quel concetto, specificandone la posizione.
Quindi diciamo che con SEO si ha una consulenza aziendale con sedi in diverse città degli Stati Uniti.
Link nella sub-directory può alimentare delle autorità di directory.
È un esempio perfetto di quest’ultima il site link per Categorie popolari; directory con più link e contenuti che portano ad una ulteriore classifica di locali site link.

Pubblicizzare prima del lancio

Il modo più semplice per assicurare un lancio di prodotto o sito Web di successo è quello di pubblicizzare prima di lanciare in realtà.
Quello che voglio dire è quello di costruire la vostra lista di prospettiva in anticipo.
John Doherty ha scritto un grande post su ProBlogger che parla del potere di sfruttare le pagine di pre-lancio di costruzione della lista. Con la costruzione di un elenco di utenti prima di pubblicare il proprio sito Web si può riuscire ad avere garanzie di traffico nel momento del lancio.
Noi ci siamo prefissi di generare oltre 2.000 visitatori entro i primi 30 giorni.
Dato che la nostra piattaforma non è costruita su WordPress siamo riusciti a utilizzare qualsiasi plugin disponibile creando una pagina base che ha permesso ai visitatori di convertire il Web site completo su scala ridotta.
La parte più importante della nostra pagina di pre-lancio era data dalla condivisione dei social.
Alcuni dei vantaggi principali di un pre-lancio ben pianificato sono:

  • Il tuo sito può essere indicizzato dai principali motori di ricerca.
  • Iniziare a costruire la tua base di utenti e di pubblico.
  • E’ possibile apportare modifiche ed ottenere preziosi feedback.

Scelta di una piattaforma

Vorrei iniziare dicendo che non tutte le piattaforme sono uguali.
Una volta stabiliti tutti i requisiti del progetto, tra cui URL, assegnazione delle autorizzazioni, modelli di progettazione e localizzazione, è diventato chiaro che al fine di ottenere esattamente quello che volevamo dovevamo contare su noi stessi.
Uno dei vantaggi principali è stato quello di essere tutti in grado di valutare ogni elemento non solo interno al progetto, ma anche esterno.

Hosting & evoluzione

L’hosting è fondamentale.

Una volta pronti per il lancio abbiamo scelto un provider VPS accessibile. I tempi di caricamento sono diventati più lunghi per cui abbiamo rafforzato lo spazio e quadruplicato la memoria, risolvendo il problema temporaneamente.

6
Il 5 giugno siamo stati citati in una delle pubblicazioni più importanti del mondo. Siamo stati in grado di gestire quasi 40.000 visite.
In quella settimana abbiamo utilizzato una hosting cloud localizzata da Amazon Web Services.
Il risultato finale
Non è realmente da considerarsi come il risultato finale dato che tale progetto è ancora in continua crescita, ma dopo 9 mesi di attenta pianificazione, abbiamo superato il nostro traguardo di 100.000 visitatori.
7
Valutando tutto ciò che abbiamo appreso e applicando il concetto di pumpkin hacking, abbiamo aperto un nuovo blog alla fine di luglio 2012 per testare la trasferibilità della nostra strategia, e questi sono stati i risultati:
8
Nei primi 12 giorni abbiamo avuto oltre 17.000 visitatori. Nel primo mese abbiamo registrato oltre 50.000 visitatori unici provenienti al sito oltre 100.000 volte (Vedi sotto).
9
E senza mai alcuna inversione di tendenza…
10

Entro la fine del 3 ° mese avevamo oltre 100.000 visitatori.

Benchmark e crescita

Uno dei modi migliori per iniziare un simile percorso e aumentare il traffico del proprio sito è quello di capire quanto traffico potenziale sia possibile.
Iniziate esaminando i primi 5 siti che si soddisfino le vostre idee e obiettivi. Questo vi fornirà i dati utili relativi al traffico di un sito Web.

Conclusione

Tutto ciò è possibile ed è gratuito.
Fate attenzione però che ciò non è facile se non si dispone di un team specializzato al proprio fianco.
Con un’attenta pianificazione, utilizzando una strategia ben organizzata a con SEO potrete avere tutte le informazioni che vi servono e realizzare così un sito Web che possa raggiungere oltre 100.000 visitatori al mese in meno di 1 anno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...