Come fare: Braciole Di Maiale Al Pepe Nero – Ricetta carne COMMENTA  

Come fare: Braciole Di Maiale Al Pepe Nero – Ricetta carne COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Braciole Di Maiale Al Pepe Nero. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Maiale.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Carne
Ingrediente principale: Maiale
Persone: 4
Ingredienti:
4 Braciole Di Maiale
200 G Castagne Sbollentate Pelate
200 G Patate
2 Cucchiaini Miele
Salvia
Rosmarino
Alloro
4 Chiodi Di Garofano
1 Cucchiaio Aceto Di Vino
Sale
5 Cucchiai Olio D’oliva Extra-vergine
Pepe Nero In Grani

Preparazione:
Lessate le castagne in acqua già bollente, salata, aromatizzata da 1 foglia di alloro. Scolatele quando saranno morbide ma ancora intere. Lessate la patata con la buccia, mettendola in acqua inizialmente fredda, scolatela un poco al dente (per essere certa della cottura, pungete la patata con una forchetta che dovrà penetrare con una certa resistenza), quindi pelatela e tagliatela a tocchetti. Pestate in un mortaio una cucchiaiata di grani di pepe, senza frantumarli eccessivamente. Cospargete le braciole di maiale con il pepe pestato, un pizzico di sale, alcune foglioline di salvia, rametti di rosmarino, i chiodi di garofano, poi fatele rosolare a fuoco vivo in una larga padella con l’olio caldo. Quando saranno ben colorite da ambedue i lati, stemperate nel fondo di cottura il miele, mescolate, spegnete e tenete in caldo. Separatamente, fate insaporire nel restante olio le castagne e i pezzi di patata; condite l’insieme con sale, una macinata di pepe e l’aceto, poi riunite in un unico tegame le braciole di maiale e il contorno. Servite subito ben caldo. Oltre alle patate si accompagnano bene con le castagne le carote o il cavolfiore, verdure che vanno prima leggermente lessate.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*