Come fare: Brasato (2) – Ricetta carne COMMENTA  

Come fare: Brasato (2) – Ricetta carne COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Brasato (2). Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Vitello.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Carne
Ingrediente principale: Vitello
Persone: 6
Ingredienti:
1000 G Carne Di Vitello Poco Grassa
50 G Burro
3 Cucchiai Olio D’oliva
1 Bicchiere Vino Rosso
1 Cipolla
2 Carote
1 Costa Sedano
1 Pomodoro Maturo
4 Pomodori Pelati
1 Cucchiaio Concentrato Di Pomodoro
Brodo
Sale
Pepe

Preparazione:
Legate la carne con lo spago bianco da cucina. In una casseruola fate sciogliere il burro, aggiungete l’olio e insaporitevi cipolla, carote e sedano finemente tritati. Dopo 10 minuti mettete nel recipiente la carne e rigiratela più volte nell’intingolo. Salate e pepate. Spruzzate la carne con il vino e lasciatelo evaporare. Aggiungete la polpa del pomodoro fresco e i pelati passati; diluite il concentrato in mezzo bicchiere d’acqua tiepida, versate nella pentola, fate insaporire. Aggiungete brodo in modo che ricopra per metà la carne. Portate a bollore. Abbassate la fiamma e continuate la cottura a recipiente coperto per circa un’ora e mezzo. Se necessario aggiungete ogni tanto un po’ di brodo caldo. Ritirate la carne, slegatela, tagliatela a fette con un coltello molto affilato, sistematele con un certo ordine sul piatto da portata caldo e ricopritele con il loro sugo precedentemente filtrato al colino. A piacere potete servire il brasato molto caldo con polenta a fette grigliate oppure con polenta morbida. Vini di accompagnamento: è il piatto che per antonomasia richiede l’abbinamento con lo stesso vino di cottura della carne: Carema DOC, Cabernet Di Breganze “Superiore” DOC, Brunello Di Montalcino DOCG.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*