Come fare: Canederli In Brodo – Ricetta primo COMMENTA  

Come fare: Canederli In Brodo – Ricetta primo COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Canederli In Brodo. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Pane.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Primo
Ingrediente principale: Pane
Persone: 4

Note:
Luogo: Trentino-Alto Adige. Luogo: Trentino. Luogo: Trento.


Ingredienti:
500 G Pane
Latte
2 Uova
1 Luganega Trentina Fresca
50 G Prosciutto Cotto
1 Mazzetto Prezzemolo
1 Manciata Formaggio Grana Trentino Grattugiato
1 Cucchiaio Farina Bianca
1 Pizzico Sale
Brodo

Preparazione:
I canederli sono un piatto di derivazione altoatesina (Knodels), ma hanno assunto col tempo delle caratteristiche proprie trentine: sono un po’ più piccoli, meno grassi e composti di pane esclusivamente bianco. Si preparano in vari modi, tutti simili, ma al tempo stesso diversi in base alla zona, diversi negli ingredienti e nella preparazione, li potrete mangiare in brodo, al sugo oppure semplicemente con burro fuso e salvia. In una terrina mettere il pane tagliato a piccoli dadi e bagnarlo con il latte tiepido lasciando che lo assorba bene per alcune ore. Spappolare il pane con una forchetta (o con le mani), quindi aggiungere le uova, la luganega sbriciolata e fatta precedentemente scaldare, il prosciutto tagliato finemente, il formaggio grana trentino grattugiato, il prezzemolo tritato, un pizzico di sale e il cucchiaio di farina. Amalgamare con cura gli ingredienti quindi con il composto formare delle palle grandi come un grosso uovo o un po’ meno di una palla da tennis, passarle nella farina bianca e gettarle nel brodo bollente facendo cuocere per circa 10 minuti. Si possono servire asciutti con burro fuso e formaggio, oppure come contorno al gulasch trentino o con crauti.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*