Come fare: Cardi Alla Toscana – Ricetta contorno

Guide

Come fare: Cardi Alla Toscana – Ricetta contorno

Ecco la ricetta del giorno: Cardi Alla Toscana. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Cardi.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Contorno
Ingrediente principale: Cardi
Persone: 4

Note:
Luogo: Toscana.

Ingredienti:
700 G Cardi
150 G Burro
4 Cucchiai Formaggio Grana Grattugiato
1 Mestolo Brodo
6 Cucchiai Pangrattato
1 Cipolla
2 Limoni
1 Pizzico Cannella
Sale

Preparazione:
Disponi i cardi tagliati a pezzi di 6 cm., in una terrina contenente acqua acidulata con il succo di un limone. Metti in una pentola di terracotta dell’acqua, ponila sul fuoco e quando comincerà a bollire, salala. Versa il succo del mezzo limone rimasto e la farina, mescolando perchè quest’ ultima non faccia grumi. Unisci la verdura a falla lessare. Quando sarà diventata tenera, scolala e lasciala raffreddare. Mondala da eventuali parti fibrose rimaste e falla asciugare sopra un canovaccio. Fai scaldare il brodo in un piccolo tegame. Taglia la cipolla a fette sottili e falla rosolare leggermente con 50 g di burro in un tegame, a fiamma bassa. Unisci i cardi e falli cuocere a fuoco lento per 15 minuti, versando ogni tanto un po’ di brodo. Cospargili di 1 cucchiaio di grana e di cannella. Toglili dal fuoco, scolali e passali in 4 cucchiai di pangrattato. In una casseruola metti 80 g di burro e fai friggere i cardi impanati. Quando saranno coloriti, sistemali in una teglia o in un piatto da forno che abbia un coperchio, formando degli strati e cospargendoli di pezzettini di burro rimasto e di grana grattugiato (2 cucchiai). L’ultimo strato lo spolverizzerai con l’ultimo cucchiaio di grana rimasto. Chiudi con coperchio e metti nel forno preriscaldato per una ventina di minuti circa.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...