Come fare: Cheek To Cheek – Ricetta bevande COMMENTA  

Come fare: Cheek To Cheek – Ricetta bevande COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Cheek To Cheek. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Gin.

Leggi anche: Torta nuziale irlandese

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Bevande
Ingrediente principale: Gin
Persone: 4
Ingredienti:
6 Uova
24 Acini Uva Nera
25 G Burro
3 Cucchiai Zucchero
Brandy
Zucchero A Velo
Cannella In Polvere
1 Cucchiaio Pangrattato

Preparazione:
Pulire gli acini e metterli a macerare in una zuppiera con zucchero e brandy per 1 ora.

Leggi anche: Scuole infestate vicino a Thornberry, Texas

Battere i tuorli con il pangrattato e unire gli albumi montati a neve, mescolando delicatamente. Friggere il burro in una teglia e rovesciarvi il composto di uova.

Farlo rapprendere e poi disporvi sopra gli acini. Levare la teglia dal fuoco e passarla in forno sotto il grill già caldo per alcuni minuti.

L'articolo prosegue subito dopo

Servire la frittata fredda spolverizzata di zucchero a velo e cannella

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Ghirlande natalizie da colorare per bambini
Guide

Ghirlande natalizie da colorare per bambini

Quando arriva dicembre, ecco che i più piccoli hanno molta più mania di voler colorare Ghirlande Natalizie o Babbo Natale Oltre al desiderio di voler decorare l'albero di Natale e il presepe, bisogna anche decorare la porta di casa o le porte di ogni stanza con delle ghirlande natalizie. Non c'è bisogno di comprare altre decorazioni elaborate o ghirlande già pronte, ma è possibile disegnare o colorare dei favolosi cerchi di fiori  già pronte da ritagliare. Un compito importante per ogni bambino, se vuole far fare una bella figura nell'abbellire la porta di ogni stanza, personalizzandola con vari colori o disegni Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*