Come fare: Crema Rosa – Ricetta primo COMMENTA  

Come fare: Crema Rosa – Ricetta primo COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Crema Rosa. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Pomodoro.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Primo
Ingrediente principale: Pomodoro
Persone: 1

Note:
Ricetta adatta a: bambini piccoli.


Ingredienti:
1 Brodino Vegetale
1 Pomodoro Maturo
12 Cl Latte
1 Pizzico Sale
Maizena
1 Cucchiaino Formaggio Parmigiano Grattugiato
1 Cucchiaino Olio D’oliva Extra-vergine

Preparazione:
Faccio un brodino vegetale (per esempio, una carota, una zucchina, una patata e una costola di sedano). Quando il brodo è pronto, lo filtro. Faccio intanto sbollentare un pomodoro ben maturo in un po’ d’acqua. Lo scolo, lo pelo e tolgo i semini. Sciolgo un cucchiaio raso di maizena in un paio di cucchiaiate del brodo che ho filtrato e che ho lasciato raffreddare. Quando sono sicura che il composto è ben amalgamato e non ci sono grumi, unisco altro brodo (in tutto circa 1/8 di litro). Metto sul fuoco basso basso. In un pentolino a parte faccio scaldare 12 cl di latte con un pizzico di sale. Appena si alza il bollore lo verso a filo nel composto di brodo e maizena, e lascio cuocere rimescolando spessissimo. Si cuocerà in circa 20 minuti, al termine dei quali incorporo la polpa del pomodoro che avevo sbucciato e privato dei semini, passato nel passaverdura. Rimescolo, spengo la fiamma, aggiungo un cucchiaino di parmigiano grattugiato e uno di Olio D’oliva Extra-vergine. Verso la crema rosa nel piatto. Far mangiare tiepida.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

drone
Guide

Come filmare con il drone

Alcuni piccoli accorgimenti per effettuare delle buone riprese con un drone. I teorici del linguaggio cinematografico sono un po' in crisi, dal momento che l'utilizzo di nuovi supporti di ripresa, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*