Come fare: Croste Alla Ghiottona – Ricetta antipasto

Guide

Come fare: Croste Alla Ghiottona – Ricetta antipasto

Ecco la ricetta del giorno: Croste Alla Ghiottona. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Funghi Secchi.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Antipasto
Ingrediente principale: Funghi Secchi
Persone: 4
Ingredienti:
1 Pacchetto Di Funghi Secchi Da 50 G
2 Pani Da Cassetta Leggermente Raffermi
Abbondante Olio Di Semi
1 Cipolla
90 G Burro
Brodo Di Dadi
Sale
Pepe
250 G Regaglie Di Pollo
1/2 Bicchiere Panna

Preparazione:
Per prima cosa mettete a bagno in acqua tiepida i funghi, per farli rinvenire. Poi preparate le croste, ovvero le scatoline di pane che dovranno contenere la finanziera. Appoggiate il pane a cassetta sul tagliere e tagliatelo a fette dello spessore di circa 4 cm. Con uno stampino quadrato, leggermente più piccolo della fetta di pane, praticate nella mollica un’incisione profonda circa 3-4 mm.

Potete fare questa operazione anche con la punta di un coltello, tenendovi ad almeno 1 cm di distanza dal bordo del pane e cercando di fare un taglio il più regolare possibile, perché la parte incisa andrà successivamente tagliata e staccata per formare il coperchietto della scatolina. Predisposte in tal modo tutte le croste, friggetele in una grande padella nella quale avrete fatto fumare abbondantissimo olio; giratele un paio di volte, con delicatezza, per farle ben dorare da entrambi i lati, quindi trasferitele, prelevandole con una paletta forata, su un grande vassoio coperto di carta assorbente da cucina affinché perdano parte dell’unto di cottura. Staccate la parte superiore della fetta introducendo delicatamente i rebbi di una forchetta lungo l’incisione praticata in precedenza: il coperchietto dovràà venire via intatto, in forma quadrata. Tenete le croste già fritte in caldo, man mano che preparate le altre; poi lasciatele tutte insieme nel forno, prima acceso e poi spento, in modo che si conservino calde.

Preparate ora la finanziera, che costituirà il ripieno: tritate finemente la cipolla e fatela appassire dolcemente in un tegame con 50 g di burro. Lavate bene i funghi, tritateli e buttateli nel soffritto, lasciandoli insaporire per qualche minuto. Aggiungete un mestolo di brodo caldo e fate cuocere per 15 minuti; se necessario, unite altro brodo. Salate poco, in quanto il brodo è già abbastanza saporito, e pepate invece abbondantemente. Intanto, in un altro tegamino, preparate le regaglie: dopo averle ben mondate e tagliate a pezzettini, ponetele a rosolare in 40 g di burro, precedentemente fuso; tenete la fiamma allegra affinché prendano colore, quindi insaporitele con una presa di sale e un pizzico di pepe, bagnatele con un mestolino di brodo e fatele cuocere complessivamente per 6-7 minuti. Non appena i funghi saranno cotti, uniteli alle regaglie con il loro fondo. Mescolate bene e bagnate tutto con la panna, lasciando addensare l’intingolo per qualche istante.

Con la finanziera preparata riempite ora le croste, che coprirete poi con i coperchietti (se le cavità delle fette di pane non fossero abbastanza capienti, potete estrarre ancora un po’ di mollica, aiutandovi con un cucchiaino e operando con delicatezza per non rompere lo strato di pane sottostante). Servite le croste alla ghiottona caldissime. Meglio sarebbe passarle per qualche istante nel forno, dopo averle riempite.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*