Come fare: Cruditees In Pinzimonio – Ricetta antipasto COMMENTA  

Come fare: Cruditees In Pinzimonio – Ricetta antipasto COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Cruditees In Pinzimonio. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Carote.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Antipasto
Ingrediente principale: Carote
Persone: 6
Ingredienti:
1 Gambo Sedano Bianco
Alcuni Mazzetti Insalata Di Treviso
1 Peperone Rosso Grande
2 Carote Grandi
2 Mazzetti Ravanelli
3 Carciofi
2 Pomodori Da Insalata
1 Avocado
1 Cespo Insalata Lattuga
Alcuni Cipollotti Freschi
2 Finocchi
1 Cetriolo
1 Limone (succo)
Sale
Pepe
Olio D’oliva

Preparazione:
Si tratta di un coloratissimo antipasto a base di verdure crude che tutti possono gustare (anche chi ha problemi di dieta). La sua preparazione è semplice e consiste soprattutto nella sistemazione delle diverse verdure in una grande ciotola di servizio, o su un’alzata, in modo un po’ fantasioso, giocando soprattutto sull’alternanza dei colori.

Naturalmente le verdure, prima di essere ‘composte’ per la presentazione, vanno opportunamente preparate. L’ordine della preparazione, ovviamente non è rigoroso; potrete lavorare come più vi piace, dando la precedenza all’una o all’altra verdura.

Per accompagnare le ‘cruditees’ si prepara il pinzimonio, cioè una emulsione a base di succo di limone, sale, pepe e olio in abbondanza, il tutto ripetutamente sbattuto con una forchetta.

L'articolo prosegue subito dopo

A piacere si può aggiungere anche un po’ di senape. Il condimento va versato in una salsiera e servito a parte accanto a ciascun commensale vi sarà una vaschetta o una ciotolina (rustica o elegante, secondo il tipo di pranzo) dove si verserà un po’ di pinzimonio per intingervi le verdure prelevate dal ‘piatto comune’.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*