Come fare: Ditali Alla Sicula – Ricetta primo COMMENTA  

Come fare: Ditali Alla Sicula – Ricetta primo COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Ditali Alla Sicula. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Filetti D’acciughe.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Primo
Ingrediente principale: Filetti D’acciughe
Persone: 4

Note:
Luogo: Sicilia.


Ingredienti:
400 G Pasta Tipo Ditali Rigati
Olio D’oliva
2 Spicchi Aglio
6 Filetti D’acciughe
1 Scatola Pomodori Pelati (scatole Da 600 G)
1 Scatoletta Tonno
Sale
250 G Funghi Porcini
1 Ciuffo Prezzemolo

Preparazione:
Mettete al fuoco una pentola con l’acqua salata per lessare la pasta. Nell’attesa che l’acqua prenda il bollore, preparate il sugo: mettete in una casseruola (che possa contenere anche la pasta) tre cucchiai di olio, uno spicchio d’aglio schiacciato con un po’ di sale e tre filetti d’acciughe spappolati con una forchetta; fate scaldare bene tutto, poi unitevi i pomodori passati al frullatore, il tonno sminuzzato e poco sale: lasciate addensare il sugo a fuoco lento. In un altro tegame preparate una salsetta con tre cucchiai di olio, con l’altro spicchio d’aglio ben tritato e gli altri tre filetti d’acciughe spappolati. Mescolate a fuoco basso, poi gettatevi i funghi ben puliti e tagliati piuttosto grossi e fateli saltare a fuoco vivo per alcuni minuti; salate, abbassate la fiamma e continuate la cottura per 15 minuti. Passato questo tempo, trasferite i funghi con il loro fondo di cottura nella casseruola del sugo, cospargete di prezzemolo tritato e cuocete tutto insieme per 5 minuti. Nel frattempo avrete cotto la pasta al dente: scolatela e rovesciatela nel recipiente del sugo, lasciando sempre sul fuoco basso. Rimescolate la pasta per qualche secondo, e appena sarà ben condita servitela subito, calda.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*