Come fare: Frittata Di Lampascioni – Ricetta contorno

Guide

Come fare: Frittata Di Lampascioni – Ricetta contorno

Ecco la ricetta del giorno: Frittata Di Lampascioni. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Lampascioni.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Contorno
Ingrediente principale: Lampascioni
Persone: 4
Ingredienti:
6 Uova
500 G Lampascioni
300 G Pomodori Maturi
4 Cucchiai Formaggio Pecorino Grattugiato
1/2 Bicchiere Olio D’oliva
Sale

Preparazione:
Pulite i lampascioni, togliete le prime foglie, quindi strofinateli con un canovaccio umido per eliminare ogni traccia di terriccio e riduceteli a fettine sottili. Fateli cuocere in una pentola piena d’acqua bollente salata, in modo che perdano l’amaro, e scolateli dopo 15 minuti. Fate scaldare l’olio d’oliva in una padella e rosolatevi i lampascioni, a calore moderato per 10 minuti, mescolando spesso con un cucchiaio di legno.

Quando i lampascioni sono quasi cotti, mettete nella padella i pomodori, privati dei semi e tagliati a filetti, salate, unite le uova sbattute a parte con il Pecorino grattugiato, livellate il composto con una paletta e lasciatele rapprendere, per 4-5 minuti; girate la frittata e cuocetela per lo stesso tempo anche dall’altro lato. Servitela ben calda. — CONSIGLI. I lampascioni, detti anche cipollacci col fiocco o ”lapasciuoli”, sono bulbi commestibili di una pianta il cui nome scientifico è Muscari comosum. I lampascioni, vagamente simili nell’aspetto alle cipolle, sono diffusissimi allo stato spontaneo, ma vengono anche coltivati, soprattutto nelle regioni dell’Italia meridionale, e raccolti da novembre a marzo. Il loro caratteristico sapore amarognolo, che non tutti gradiscono, può essere attenuato con la bollitura, prima di procedere alla realizzazione del piatto che si desidera preparare.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...