Come fare: Funghi All’aceto Balsamico – Ricetta antipasto

Guide

Come fare: Funghi All’aceto Balsamico – Ricetta antipasto

Ecco la ricetta del giorno: Funghi All’aceto Balsamico. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Funghi.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Antipasto
Ingrediente principale: Funghi
Persone: 4
Ingredienti:
Funghi Crema
Aglio
Prezzemolo
Formaggio Grana (o Formaggio Pecorino)
Aceto Di Vino

Preparazione:
Si inizia prendendo una scatola (o più) di funghi crema, non devono essere piccolini, ma con le cappelle di 5-6 cm di diametro, questo sia per la praticità che per l’effetto visivo che devono fare. Gli si leva il gambo (che può essere riutilizzato per i funghi trifolati) e li si lava per bene. Poi si prende dell’aglio (questo secondo i gusti, io per una decina di funghi ho usato mezzo spicchio) e del prezzemolo e li si trita finemente, poi li si mescola con dell’origano e del pane secco grattugiato e si aggiunge olio in modo da formare un impasto che non sia nè liquido nè troppo duro bensì spumoso.

Con questo impasto si riempiono le cappelle dei funghi, infine si pone una scaglia di formaggio grana (o pecorino) sopra ogni fungo, in modo che durante la cottura questa fonda e ricopra l’impasto in modo da non farlo uscire. Si prende una pentola, gli si mettono dentro olio d’oliva ed aceto balsamico (anche questi due ingredienti vanno a gusti, io ho usato un cucchiaio e mezzo d’olio e mezzo cucchiaio di aceto), si pongono dentro le cappelle dei funghi rovesciate (ossia con la parte contenente l’impasto rivolta verso l’alto) e si aggiunge acqua fino ad arrivare a circa tre quarti delle cappelle (è importante non ricoprirle). Si pone ora la pentola con il coperchio semichiuso sul fuoco e si fa bollire a fuoco lento fino a far svaporare tutta l’acqua.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*