Come fare: Gnocchetti Tirolesi – Ricetta primo COMMENTA  

Come fare: Gnocchetti Tirolesi – Ricetta primo COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Gnocchetti Tirolesi. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Uova.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Primo
Ingrediente principale: Uova
Persone: 4
Ingredienti:
200 G Farina
3 Uova
3 Cucchiai Latte
1 Cucchiaio Olio D’oliva Extra-vergine
Sale
Per Il Condimento:
100 G Speck (fette Da 100 G)
1 Mazzetto Erba Cipollina
1 Cipolla Piccola
2 Cucchiai Formaggio Grana Grattugiato
5 Cucchiai Olio D’oliva Extra-vergine
Sale
Pepe

Preparazione:
Preparare gli spatzli: mettere in una terrina la farina, le uova, il latte e il sale; lavorare energicamente il composto fino ad ottenere una pasta molto morbida. Portare ad ebollizione una pentola con abbondante acqua salata; mettere la pasta nell’apposito utensile sopra la pentola e far scendere gli spatzli nell’acqua (in mancanza dell’utensile versare il composto nell’acqua con un cucchiaino). Scolarli con la schiumarola appena vengono a galla, versarli in acqua fredda e farli raffreddare; scolarli di nuovo e stenderli in una pirofila spennellata d’olio affinché non attacchino. Conservare un poco di acqua di cottura che può servire per il condimento. Preparare il condimento: tagliare a striscioline lo speck; pulire la cipolla, lavarla e tritarla finemente; metterla in un tegame con l’olio e farla appassire senza lasciarla colorire; unirvi le striscioline di speck e farle appena scaldare; salare e pepare. Aggiungere infine l’erba cipollina, lavata e tritata, e gli spatzli e farli scaldare mescolandoli con un cucchiaio di legno; aggiungere qualche cucchiaio di acqua di cottura degli spatzli se necessario. Versarli nel piatto di portata e servirli subito accompagnandoli con il formaggio grana grattugiato.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*