Come fare: Gugelhupf – Ricetta dessert COMMENTA  

Come fare: Gugelhupf – Ricetta dessert COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Gugelhupf. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Uvetta Sultanina.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Dessert
Ingrediente principale: Uvetta Sultanina
Persone: 16
Ingredienti:
500 G Farina
40 G Lievito Di Birra
12 Cl Latte
180 G Burro
120 G Zucchero
1/2 Cucchiaino Sale
1 Grattatina Noce Moscata
1 Limone (scorza Grattugiata)
2 Tuorli D’uovo
3 Uova Intere
100 G Uvetta Sultanina
2 Cl Rum
Burro Per La Teglia
Pangrattato Per La Teglia
16 Mandorle Pelate
Zucchero A Velo Per Guarnire

Preparazione:
Le dosi indicate servono per uno stampo sagomato di 22 cm di diametro. Setacciate la farina in una terrina, disponendola a fontana, formate un incavo al centro e mettetevi il lievito di birra sbriciolato. Fatelo sciogliere col latte tiepido, mescolatevi un po’ di farina e fate lievitare il composto ottenuto per un quarto d’ora. Trascorso il tempo indicato impastate il panetto lievitato col resto della farina e il burro lavorato a spuma insieme alle uova e agli aromi. Lasciate lievitare la pasta per 20-25 minuti, dopodichè incorporatevi l’uvetta, messa a bagno nel rum e scolata. Fate lievitare nuovamente la pasta, poi trasferitela in uno stampo per gugelhupf, imburrato e cosparso con pangrattato, sul fondo del quale avrete posto le mandorle. Lasciate lievitare il dolce nella teglia fino a quando avrà raddoppiato il suo volume, quindi passatelo nel forno già caldo (200 gradi) per 45 minuti. Durante questo tempo controllate il dolce e, se la superficie si scurisse troppo velocemente, copritela con un foglio di carta pergamena ripiegato più volte. Al termine lasciate raffreddare il Gugelhupf, quindi sformatelo su un piatto di portata e cospargetelo con lo zucchero a velo.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*