Come fare il cocktail Cream Fizz COMMENTA  

Come fare il cocktail Cream Fizz COMMENTA  

Il cocktail Cream fizz è una bevanda inventata intorno al 1900 che utilizza la ricetta di base fizz composta da succo di agrumi, gin, zucchero a velo e soda. Il Cream fizz, però, aggiunge un po’ di profondità alla bevanda standard con l’aggiunta di un cucchiaino di panna fresca. La crema aiuta a dare un po’ di gusto dolce alla bevanda alcolica, in modo che i bevitori che ritengono che il normale frizz sia troppo amaro possono gustare il Cream fizz. Questa ricetta è per un cocktail.

Leggi anche: Posate subito quello Spritz. Quest’estate, si (ri)beve il Gin Tonic!



Istruzioni
Quello che vi serve
Cocktail shaker
Ghiaccio tritato
Succo di mezzo limone
1/2 cucchiaio zucchero a velo
4 once gin
1 cucchiaino panna
Acqua di seltz
Scorza di limone, per guarnire

1. Riempire uno shaker a metà con ghiaccio tritato.


2. Aggiungere il succo di limone, zucchero a velo, gin e la panna allo shaker.

3. Coprire il cocktail shaker con la mano o il coperchio in dotazione e agitarlo per 10 a 15 secondi.


4. Scolare il contenuto del cocktail shaker in un bicchiere riempito a metà con ghiaccio tritato.

5. Riempire il bicchiere con soda e guarnire la bevanda con una scorza di limone. Servire immediatamente.

L'articolo prosegue subito dopo

Note:
Per un cocktail un po’ più dolce, provate ad aggiungere un mezzo cucchiaio di sciroppo semplice allo shaker prima di agitarlo. È possibile utilizzare lo sciroppo di limone semplice se si preferisce il gusto.

Leggi anche

pandoro_cut_01
Cucina

Pandoro farcito ricetta: con gelato, mascarpone o nutella

Ecco la ricetta per realizzare un ottimo pandoro farcito con gelato, mascarpone o nutella da gustare nelle festività natalizie.   Per preparare il pandoro farcito con gelato, mascarpone o nutella, dovete cominciare per prima cosa con la farcitura. Se si tratta della nutella, potrete decidere se vi piace di più lasciarla al suo "stato" naturale o riscaldarla in un pentolino con un po' di latte. Se deciderete di scioglierla nel latte ricordatene di metterne poco per non compromettere la consistenza e poi trasferite il composto in una ciotola e fatelo raffreddare prima a temperatura ambiente e poi in frigorifero, coprendolo una Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*