Come fare il curry in casa

Guide

Come fare il curry in casa

Il curry non è una spezia, come spesso si crede, bensì un miscuglio di spezie che in oriente molti preparano con una ricetta di famiglia.

Noi siamo abituati a compralo già confezionato, in una versione meno piccante e adattata ai gusti occidentali, ma vediamo come fare per realizzarlo direttamente a casa nostra secondo i nostri gusti.

Per cominciare procuratevi 2 cucchiai di semi di coriandolo, 1 cucchiaio di semi di cumino, 1 cucchiaio di semi di finocchio, 1 cucchiaio di semi di senape, 1/2 cucchiaio di pepe nero e fate tostare il tutto in padella, senza fare però bruciare i semi. Dopo 7 minuti lasciate raffreddare quindi mettete i semi tostati in un mortaio (o un macinino da caffè) e sminuzzateli fino a ridurli in polvere. Una volta ridotto tutto a una polvere omogenea, aggiungete circa 1 cucchiaio di curcuma, 1 di zenzero e 1 di peperoncino, tutto già polverizzato.
Mescolate con cura e conservate il tutto in un luogo fresco e asciutto per un paio di mesi in un barattolo di vetro a chiusura ermetica prima di poterlo consumare.

Questa naturalmente non è una ricetta rigorosa, ma potrete aggiustare le dosi delle varie spezie per dare al vostro curry il sapore che più preferite.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*