Come fare il grafico di una funzione polinomiale con un esponente dispari COMMENTA  

Come fare il grafico di una funzione polinomiale con un esponente dispari COMMENTA  

L’algebra è un sottoinsieme della matematica e prevede l’utilizzo di lettere e simboli per risolvere i problemi. Una funzione è una macchina algebrica che prende un numero di ingressi, li manipola e genera un output. Un esempio di una semplice funzione è un polinomio e questi vengono definiti come aventi più di un termine matematico. I polinomi possono avere termini costanti, i termini e le condizioni lineari con potenze dentro il grafico di un polinomio con un esponente dispari possono essere generati seguendo una serie di semplici istruzioni.

Quello che vi serve

carta millimetrata

istruzioni

1. Scrivere il polinomio. La forma generale di un polinomio è la seguente:

y = ax^n + bx^(n-1) + cx + d

Per questo esempio il polinomio seguente verrà utilizzato:

y = x^3 +2 x^2 + x 7

2. Disegnare una tabella per i valori di x ed y in un intervallo di valori x. Seguendo l’esempio:

x y = x^3 +2 x^2 + x 7

x = 0 y = 7

x = 1 y = 11

x = 2 y = 25

3. Disegnare gli assi del grafico. Etichettare l’asse x “x” e l’asse y “= y x^3 +2 x^2 + x 7”. Trova il primo valore x dalla tabella dell’asse x. Trova il corrispondente valore y sull’asse y e segnare una croce in cui i valori x e y si intersecano. Tracciare il resto dei valori della tabella. Il grafico del polinomio è ora completo.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*