Come fare: Insalata Capricciosa (3) – Ricetta antipasto

Guide

Come fare: Insalata Capricciosa (3) – Ricetta antipasto

Ecco la ricetta del giorno: Insalata Capricciosa (3). Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Asparagi.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Antipasto
Ingrediente principale: Asparagi
Persone: 6

Note:
Preparazione: 30 minuti. Calorie: 225.

Ingredienti:
500 G Asparagi
200 G Insalata Valerianella (o Insalata Soncino)
100 G Carota
80 G Prosciutto Cotto
1 Zucchina
10 Uova Di Quaglia Conservate
Sale
Per Il Condimento:
100 G Olio D’oliva Extra-vergine
1 Limone
1 Spruzzata Salsa Worcester
1 Pizzico Sale
1 Pizzicone Pepe

Preparazione:
Mondate gli asparagi privandoli della parte più legnosa dei gambi. Lavateli, legateli a mazzetto e metteteli a lessare, ritti in piedi, in una casseruola con due dita d’acqua salata. Mondate quindi la valerianella, privandola della radichetta. Passate quindi l’insalata in più acque per eliminare ogni traccia di terriccio poi sgocciolatela e raccoglietela in un piatto adeguato. Togliete la parte esterna verde a una zucchina di media grossezza, ottenendo delle fettine di 3 mm di spessore. Riducetele a bastoncini sottili (julienne). Tagliate a julienne anche il prosciutto e la carota, mondata. Scolate gli asparagi e staccate le punte dai gambi con i quali potrete preparare un risotto. Nel piatto con la valerianella, mescolate le altre verdure, le punte d’asparago e il prosciutto. Scolate le uova di quaglia dal liquido di conservazione e tagliatele a metà, disponendole sull’insalata. In una ciotolina stemperate un pizzico di sale con il succo filtrato di un limone. Aggiungete un pizzicone di pepe, una spruzzata di Worcester ed emulsionate il tutto con l’olio fatto scendere a filo. Condite l’insalata in presenza dei commensali.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Loading...