Come fare: Insalata Di Aringhe Con Barbabietole Rosse – Ricetta antipasto COMMENTA  

Come fare: Insalata Di Aringhe Con Barbabietole Rosse – Ricetta antipasto COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Insalata Di Aringhe Con Barbabietole Rosse. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Aringhe.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Antipasto
Ingrediente principale: Aringhe
Persone: 4
Ingredienti:
150 G Aringhe Del Mar Baltico
50 G Aringhe Vergini
40 G Carote
40 G Sedano
40 G Cetriolini Sott’aceto
80 G Patate Lesse
80 G Barbabietole Rosse Cotte
40 G Fagioli Bolliti
50 G Mele Sbucciate E Disossate
40 G Cetriolini Senapati
40 G Cipolline Dalla Marinata Delle Aringhe
100 G Maionese
10 Cl Panna Acida
1 Cucchiaio Senape
Sale
Pepe
1 Presa Zucchero

Preparazione:
Pulite le carote e il sedano, tagliateli a dadini, cuoceteli, versatevi sopra dell’acqua fresca e scolateli per bene. Tagliate a pezzettini (circa 8 mm) anche i cetriolini sott’aceto, i cetriolini senapati, le mele, le patate e le barbabietole rosse. Tagliate le aringhe in striscioline da 2 cm e le cipolle in pezzetti grossi. Amalgamate tutti gli ingredienti con la maionese e la panna acida, condite, aggiungete eventualmente dell’aceto preso dai cetriolini o un po’ di marinata delle aringhe per aumentare la consistenza, mescolate, lasciate riposare per almeno 6 ore e guarnite con delle fettine d’uovo sodo, pezzetti di pesce e prezzemolo.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

LED
Guide

Lampadine LED: perché comprarle

Tutti i vantaggi derivati dall'installazione di lampadine LED in luogo dell'illuminazione tradizionale. Il termine LED è nient'altro che l'acronimo di Light-Emitting Diodes, e rappresenta una specifica tecnologia di illuminazione, particolarmente innestata in quella scienza relativamente Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*