Come fare jailbreak iPhone COMMENTA  

Come fare jailbreak iPhone COMMENTA  

Se desideri effettuare il jailbreak del tuo dispositivo iPhone, hai trovato l’articolo che fa per te. Per pirma cosa esegui il backup del dispositivo: vai su Impostazioni>iCloud>Backup e seleziona “Esegui backup”.

Disattiva il codice d’accesso sul dispositivo (vai su Impostazioni>ID&codice d’accesso) se ne stai utilizzando uno, altrimenti vai al punto successivo. Attiva la modalità aereo: apri il control center e tocca l’icona aereo. Poi scarica Pangu 1.1, questo ti servirà per effettuare il jailbreak. Dovrai anche installare iTunes 12 se non ce l’hai.

Leggi anche: Che cosa significa LOL


Apri Pangu (tasto destro del mouse ed “esegui come amministratore windows”) e collega il tuo dispositivo. Quando il tuo iPhone viene riconosciuto da Pangu, seleziona l’opzione “avvia jailbreak“. Attendere il completamento dell’operazione. Alla fine il tuo iPhone si riavvierà automaticamente. Ora puoi chiudere Pangu.

Leggi anche: Come eliminare i pidocchi


L’ultima cosa che rimane da fare è toccare l’icona di Cydia per preparare il file system, ed il gioco è fatto!

 

Leggi anche

bootloader
Guide

Come sbloccare bootloader Android

Strumento di sicurezza, ma anche freno alla creatività e limite alle necessità dei singoli utenti: signore e signori, il bootloader (e come sbloccarlo). Che cos'è un bootloader? Il termine in questione sta diventando familiare soprattutto tra gli utenti di smartphone, in particolare quelli che montano un sistema operativo Android, semplicemente perché è quello più "conveniente" da sbloccare, soprattutto per le possibilità che tale sistema operativo fornisce nell'ambito della personalizzazione del proprio dispositivo per mezzo dell'installazione di programmi non autorizzati. In realtà, ogni dispositivo che funziona grazie all'interfaccia fornita da un sistema operativo - quindi anche un comune PC - dispone Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*