Come fare la diagnosi del tumore al cervello COMMENTA  

Come fare la diagnosi del tumore al cervello COMMENTA  

I dottori usano molti test per diagnosticare un tumore al cervello, scoprire che tipologia è e, in alcuni casi, se si è diffuso in altre parti del corpo, chiamate metastasi. Per capire se avete un tumore al cervello, il vostro dottore potrebbe raccomandare un numero di analisi, tra cui:

  • Esame neurologico. Un esame neurologico potrebbe includere, tra le altre cose, il controllo della vista, dell’udito, dell’equilibrio, della coordinazione e dei riflessi. Difficoltà in una o più aree darà indizi sulla parte del cervello che potrebbe essere colpita da un tumore.

  • Esami diagnostici per immagini. La risonanza magnetica è usata comunemente per la diagnosi del tumore al cervello. In alcuni casi può esserci l’iniezione di un mezzo di contrasto nella vena del braccio prima della risonanza.

    Alcune risonanze magnetiche specialistiche – comprendenti risonanza magnetica funzionale, risonanza magnetica a perfusione e risonanza magnetica spettroscopica – potrebbero aiutare il vostro dottore a valutare il tumore e la cura.

    Altri test per immagini comprendono tomografia computerizzata e tomografia ad emissione di positroni.

  • Analisi per trovare il tumore in altre parti del corpo. Se c’è il sospetto che il tumore al cervello potrebbe essere il risultato di un cancro che si è diffuso da un’altra parte del corpo, verranno raccomandate analisi per determinare l’origine del cancro.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Un esempio potrebbe essere una tomografia computerizzata del petto per cercare segni di cancro ai polmoni.
  • Analisi di un campione di tessuto anomalo (biopsia). La biopsia può essere eseguita come parte di un’operazione per rimuovere il tumore al cervello, o può essere eseguita usando un ago. Una biopsia stereotassica potrebbe essere fatta per i tumori al cervello in aree difficili da raggiungere o in aree molto sensibili del cervello che potrebbero essere danneggiate da un’operazione più estesa. Il neurochirurgo farà un piccolo buco nel cranio. Un ago sottile viene inserito attraverso il buco. Il tessuto viene rimosso usando l’ago, che è guidato dal computer della tomografia computerizzata  o della risonanza magnetica. Questo campione viene analizzato al microscopio per determinare se il tumore è canceroso o benigno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*