Come fare la tinta ai capelli in casa COMMENTA  

Come fare la tinta ai capelli in casa COMMENTA  

Non è facile avere acconciature originali e sempre nuove, soprattutto per il costo che tutto questo comporta. Una messa in piega particolare, la tinta o un nuovo taglio dal parrucchiere spesso hanno un prezzo non certo basso e non è possibile fare questo tipo di spesa molto spesso.


Come si può avere una buona acconciatura a costo zero?

Oltre a consigliarvi la ricerca di parrucchieri meno costosi, esistono soluzioni fai-da-te.

Tingersi i capelli, ormai, non è una pratica usata soltanto da chi, arrivato ad una certa età, deve nascondere il maledetto “capello bianco”: anche le giovanissime ne fanno uso, molto spesso per dare un’aria diversa al proprio look.


Fare spesso la tinta dal parrucchiere è dispendioso ma anche difficile: tra studio e/o lavoro non è facile trovare il tempo per andare in un salone.


Come fare la tinta
È possibile fare la tinta in casa propria: è più economico e permette di farla quando si ha tempo. Ovviamente è necessario utilizzare prodotti di qualità, in modo da non rischiare la salute dei propri capelli.

L'articolo prosegue subito dopo


Consigli per fare la tinta in casa.

Ecco cosa occorre: fogli di giornale, mantellina in plastica, guanti, pennello per capelli; se, invece, scegliete una tinta non pronta, occorre anche il dosatore per l’acqua ossigenata e una ciotolina per mischiare il colore (con le tinte già pronte non è necessario).

Procedura per la tinta:

Mettere dei giornali per terra per riparare il pavimento dagli schizzi; proteggere gli abiti con una mantellina e le mani con gli appositi guanti di lattice. Applicare, poi, della crema idratante sull’attaccatura dei capelli intorno al viso, per riparare la pelle dalle “sbavature” della tinta; a questo punto bisogna dividere i capelli in 6/8 ciocche simmetriche e fissarle con delle pinze per capelli.

A questo punto, armatevi di pazienza: si comincia dalle ciocche sulla nuca, passando il pennello impregnato di tinta; ogni ciocca va divisa in ciocche più piccole e, fatto ciò, bisogna colorare solo la radice, lasciando stare la lunghezza (consiglio: potete aiutarvi con uno specchio messo alle vostre spalle e con uno specchio grande di fronte).

Finita una ciocca lasciatela cadere verso il basso e procedete con le altre ciocche in successione, fino ad averle impregnate tutte alla radice. Potete aiutarvi con il pettine oppure col beccuccio della tinta stessa per fare bene tutte le radici. Lasciate riposare la tinta 10 minuti prima di passare alle lunghezze. Per colorarle esistono due metodi: passare il colore sulle lunghezze oppure stenderlo alla fine pettinando i capelli ed emulsionando con pochissima acqua tiepida. Finito il tempo di posa, bagnate poco i capelli e, sempre indossando i guanti, dovete massaggiare il prodotto che avete in testa come se fosse uno shampoo. Infine, sciacquate con acqua tiepida.

Altro consiglio: se avete utilizzato una tinta già pronta, applicate la crema fissante che trovate nella confezione. Se avete usato una tinta professionale nel tubo, applicate una maschera per capelli e lasciatela agire il maggior tempo possibile.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*