Come fare un'aranciata in casa con arance fresche

Come fare l’aranciata in casa

Cucina

Come fare l’aranciata in casa

Aranciata
Aranciata

L'aranciata è una bevanda fresca, nutriente e vitaminica. Ecco tutti i passaggi per potervela fare da soli in casa con arance fresche.

L’aranciata è uno dei prodotti più consigliati sia nelle diete dimagranti che in quelle salutare, per gli ottimi effetti. Ricco di vitamina C, rinfrescante e saporito, ma si deve stare attenti. Comprare dell’aranciata già fatta, al supermercato, o dei succhi d’arancia può essere controproducente per il semplice fatto che non sappiamo con certezza cosa ci sia dentro. Nonostante le etichette. Fare l’aranciata in casa è più sicuro, più salutare e più divertente, Oltre al fatto che il processo per fare l’aranciata a casa propria è semplice come fare la limonata.

Una breve storia dell’aranciata

Nonostante quello che potete pensare, l’idea di farsi l’aranciata in casa è un’idea abbastanza innovativa. Per decenni l’unica bevanda fatta in casa è stata la limonata, e solo negli ultimi anni si è pensato di provare con un altro agrume . Il succo d’arancia è stato un gradito tocco in più per la colazione in molte case e da allora è diventato un must.

Ha avuto molto successo anche perchè, semplicemente, l’aranciata è un prodotto fresco e leggero in qualsiasi momento della giornata.

Le differenze tra aranciata e limonata

Ovviamente ci sono evidenti differenze tra i limoni e le arance. Differenze che dobbiamo tenere a mente perchè hanno una grande influenza sul processo di produzione dell’ aranciata, a differenza della limonata. La prima, e più importante, differenza è che le arance sono molto più dolci dei limoni. Pertanto è necessario mettere meno zucchero nell’aranciata che nella limonata. Poi, la buccia di un’arancia può essere molto più spessa di quella di un limone, il che significa che dobbiamo prendere le misure necessarie per estrarre il succo di arancia. Infine le arance non solo contengono molta più polpa dei limoni, ma sono anche sono molto più grandi dei limoni e quindi bastano poche arance per fare un’aranciata.

Come fare l’aranciata in casa

L’aranciata è una bevanda molto nutriente, utile da avere sempre a portata di mano.

Le arance sono ricche di vitamina C e contengono anche vitamina A e calcio, ma hanno zero grassi, colesterolo o sodio. Una manna. L’aranciata ha anche meno zucchero di altre bevande agli agrumi. Oltre ad essere un ottimo modo per far si che i bambini consumino bevande più sane.

La ricetta

I passaggi per farsi del succo d’arancia in casa sono semplice e lineari, eccoveli esposti:

  1. Per prima cosa dovete fare un viaggio al negozio di alimentari. State attenti sempre a scegliere arance mature, adatte ad essere spremute. Per fare circa due litri e mezzo di aranciata basta procurarvi quattro o cinque arance di medie dimensioni.
  2. Se le arance sono fredde di frigorifero dovete farle riposare un po’ prima di metterle in acqua calda. Questo per far si di non far avere uno sbalzo di temperatura che potrebbe rovinarle.
  3. Dopo l’immersione in acqua tiepida, per pulirle da eventuali impurità e dalla polvere, dovete tamponare delicatamente e asciugare tutte le arance.
  4. Una volta fatto questo, basta tagliare a metà le arance e, con uno spremiagrumi, iniziare l’estrazione del succo.
  5. Versare il succo estratto in una ciotola di vetro, applicate un filtro e travasare il succo in una brocca.

    Questo rimuove efficacemente la polpa dal succo senza farvi perdere nemmeno una goccia del prezioso liquido.

  6. Ora sciacquate la ciotola di vetro utilizzata all’inizio per rimuovere eventuali residui di polpa. Aggiungere 250 ml di acqua calda, ovviamente potabile, e 100 g di zucchero.
  7. Mescolate il tutto fino a quando lo zucchero si è completamente sciolto e quello che vi rimane è acqua e zucchero.
  8. Versate l’acqua zuccherata in due brocche da un litro e mischiatele con il succo d’arancia.
  9. Terminare la procedura versando dell’acqua ghiacciata e mescolare il tutto per amalgamare bene.
  10. Ora dovete solo lasciar raffreddare il tutto per circa due ore e poi potete servirla quando volete.

Lo spremiagrumi a centrifuga di Aicok è ideale per estrarre più succo, vitamine e minerali. Semplice da utilizzare, l’estrattore è realizzato per spremere tutti i tipi di frutta e verdura in poco tempo e ottenere ottimi centrifugati.

Lo spremiagrumi di Black+Decker è semplice e pratico da utilizzare e consente di creare succhi di frutta naturali e leggeri.

Prodotto affidabile e con impugnatura ergonomica, consente di estrarre tutto il succo in modo semplice e di ottenere gustose centrifughe.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche