Come fare: Linguine Con Rombo Al Profumo Di Maggiorana - Ricetta primo - Notizie.it
Come fare: Linguine Con Rombo Al Profumo Di Maggiorana – Ricetta primo
Guide

Come fare: Linguine Con Rombo Al Profumo Di Maggiorana – Ricetta primo

Ecco la ricetta del giorno: Linguine Con Rombo Al Profumo Di Maggiorana. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Filetti Di Rombo.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Primo
Ingrediente principale: Filetti Di Rombo
Persone: 4
Ingredienti:
280 G Pasta Tipo Linguine
200 G Filetti Di Rombo
3 Cl Olio D’oliva Extra-vergine
2 Pomodori Maturi
2 Zucchine
1 Rametto Maggiorana
1 Scalogno
1 Spicchio Aglio
3 Cucchiai Vino Bianco
Sale
Pepe Nero

Preparazione:
Per il condimento: lavare i pomodori e scottarli in acqua bollente per 30 secondi. Scolarli, spellarli, privarli dei semi e tagliarli a filetti. Lavare e raschiare leggermente la buccia delle zucchine, poi tagliarle a rondelle sottili. Tagliare i filetti di rombo a rocchetti non troppo piccoli.

Tritare quindi lo scalogno finemente e farlo appassire in una padella larga con l’olio di oliva extravergine e lo spicchio di aglio intero. Unire le zucchine e rosolarle per qualche minuto. Aggiungere nella padella il rombo e i filetti di pomodoro, spruzzare il vino bianco e lasciar evaporare. Salare, pepare e coprire la padella: cuocere il tutto ancora per circa 3-4 minuti. Per le linguine: portare a ebollizione l’acqua in una pentola abbastanza capiente. Salare e cuocervi le linguine. Scolare la pasta al dente e saltarla nella padella con il pesce e le zucchine aggiungendo la maggiorana tritata grossolanamente. Per servire: versare le linguine ben calde nei piatti, sistemarvi equamente i filetti di rombo e il resto del condimento. Spolverare le linguine di pepe nero macinato al momento e servire subito.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*