Come fare lo zucchero bucaneve COMMENTA  

Come fare lo zucchero bucaneve COMMENTA  

Ora, lo zucchero a velo sembra proprio come lo zucchero giusto? Tutto quello che dovete fare è trovare un modo per macinare una tazza o due di zucchero bianco granulato che avete nella credenza della cucina. Beh, questo è solo una parte della storia.

Leggi anche: Puliamo il giardino e pensiamo ai bucaneve

Se controllate gli ingredienti sullo zucchero a velo acquistato, probabilmente vedrete che comprendono un qualche tipo di legante. Un agente legante è un additivo necessario che sia impedisce allo zucchero a velo di incrostarsi. E, cosa più importante, aiuta lo zucchero a velo a raggiungere una consistenza liscia, quando miscelato con acqua.

Per fare una tazza di zucchero a velo avrete bisogno di:
1 tazza di zucchero bianco semolato
1 cucchiaio di amido di mais
Un frullatore

Metodo:
Mettete lo zucchero nel frullatore, poi mescolare fino a quando lo zucchero si trasforma in polvere finissima.

Una volta che il livello di zucchero ha raggiunto la giusta consistenza, mettere un cucchiaio di amido di mais (il vostro agente legante fatto in casa) nel frullatore e frullare per un paio di secondi per mescolare accuratamente.

L'articolo prosegue subito dopo


Conservazione dello zucchero a velo
È possibile conservare lo zucchero a velo fatto in casa in un contenitore ermetico per lo stesso tempo che si conserva lo zucchero a velo commerciale. Mantenere il contenitore in frigo darà maggiore protezione da quelle formiche fastidiose!

Leggi anche

PRESEPE.
Guide

Presepe fai da te: consigli

A quale periodo risale il presepe? Cosa significa la parola "presepe"? Scopriamo insieme come allestire un presepe fai da te. "Presepe" è una parola latina che significa "luogo recintato" ed è il termine per definire la rappresentazione della nascita di Gesù Cristo nella mangiatoia, circondato da Giuseppe e maria, il bue e l'asinello, i pastori e i Re Magi. La scena della nascita di Gesù è chiamata anche "Natività". La rappresentazione della nascita di Gesù ha origini antichissime e la troviamo già nelle vecchie catacombe dove i primi Cristiani si nascondevano per scappare alle persecuzioni da parte degli imperatori romani Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*