Come fare l'olio di mandorle amare - Notizie.it

Come fare l’olio di mandorle amare

Guide

Come fare l’olio di mandorle amare

L’olio di mandorle amare deriva dalla polvere delle mandorle tritate o dai semi. Esso richiede un processo delicato per estrarre e conservare le proprietà senza perdere la concentrazione e l’armonia organica. Gli estratti della pianta evaporano in fretta quando esposti all’aria, perdono potenza alla luce del sole e possono diventare rancidi. Sebbene gli oli naturali apportino beneficio al corpo in vari modi, l’olio di mandorle amare è velenoso se ingerito.

Olio di mandorle amare

Istruzioni

1 Separate la mandorla o il seme dal guscio. Pulite la mandorla dalle impurità e tritatele in un mortaio fino a ridurle in polvere.

2 Trasferite la polvere di mandorla in una scodella di vetro e aggiungete abbastanza acqua da formare una pasta.

3 Permettete alla pasta di mandorle di ammorbidirsi immergendole per 24 ore. Questo permette il rilascio degli enzimi.

4 Ponete la pasta in una pentola e chiudete con il coperchio. Mettete sul fuoco e controllate che non si bruci e versatevi all’interno un pò di acqua.

5 Ponete il distillato che avete prodotto in una pentola e ridistillate nuovamente per ottenere una maggiore purezza.

Versate poi in una bottiglia, chiudetela e conservatela in una stanza fresca.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*