Come fare: Maiale Ubriaco - Ricetta di carne
Come fare il maiale ubriaco: la ricetta
Cucina

Come fare il maiale ubriaco: la ricetta

La ricetta del Maiale Ubriaco è talmente semplice che quasi non ci si crede. Il lato positivo è che è altrettanto gustosa. Ecco gli ingredienti necessari e i passaggi per realizzarla.

Avete mai sentito parlare del maiale ubriaco? Il maiale ubriaco è una ricetta a base di carne, tipica della Toscana ma, stranamente, poco conosciuta al di fuori dei confini della regione. È una ricetta semplicissima e super saporita, perfetta per una cena tra amici, quando il tempo è poco ma si vuole comunque fare bella figura. Non richiede particolari doti culinarie e nemmeno ingredienti strani o molto ricercati. Il segreto del suo sapore è tutto nell’ingrediente tipico della regione, lo stesso che ne ha ispirato il nome: un buon vino! I passaggi sono veramente pochi e facili da seguire, a prova anche di pasticcioni. Ecco qui la ricetta.

La ricetta del maiale ubriaco

Gli ingredienti necessari per questa ricetta sono pochi e semplici, ma non fatevi ingannare! Riescono comunque a rendere delizioso questo secondo piatto a base di maiale. Nonostante la facilità di esecuzione è una ricetta ricchissima di sapore, adatta a tutti. Vediamo cosa vi occorre.

Per quattro persone vi serviranno:

  • 4 braciole di maiale, meglio se con un bel contorno di grasso.
  • 1 bicchiere di vino rosso. Beh, la ricetta è toscana, quindi il consiglio è quello di usare un bel Chianti corposo. Potete sperimentare anche con altri vini, ma il risultato potrebbe non essere altrettanto spettacolare.
  • 1 spicchio di aglio, 1 ciuffo di prezzemolo e una presa di semi di finocchio.
  • Sale e pepe.

Ecco qui, nient’altro! Ora vediamo come unire gli ingredienti per un risultato garantito. Farete di certo una splendida figura con i vostri ospiti. Vediamo tutti i passaggi da seguire.

Preparazione del maiale ubriaco

Per prima cosa, preparate il trito composto da aglio, prezzemolo, semi di finocchio, sale e pepe. Lavate il prezzemolo, eliminate i gambi e tritatelo. Battete l’aglio e i semi di finocchio in modo da tirarne fuori il gusto. Unite i tre ingredienti e aggiustate di sale e pepe.

Ora fate insaporire le braciole di maiale. Spennellatene entrambi i lati con una parte del trito che avete appena preparato, e lasciate a riposo per qualche minuto. Prendete ora la padella e versate all’interno il trito rimanente, aggiungete le braciole e fatele rosolare. Cuocetele a fuoco medio fino a quando le braciole sono dorate, adesso potete irrorarle col bicchiere di vino. Ora lasciate andare la cottura a fuoco lento e mettete il coperchio. Spegnete e toglietele dal fuoco solo quando il vino sarà stato assorbito dalla carne. Solitamente il tempo di cottura è di circa una mezz’oretta. Ecco qui. Passaggi semplici ma ricetta deliziosa.

Come accompagnare il maiale ubriaco

La tradizione toscana prevede di accompagnare il piatto con verdure cotte miste o, se di stagione, con un po’ di cavolo nero saltato in padella con uno spicchio d’aglio. Ovviamente, non può mancare una bottiglia dello stesso vino col quale è stato cucinato il maiale.

Un bel bicchiere di Chianti, insomma!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

dove si compra la quinoa
Cucina

Quinoa: dove si compra e quanto costa

di Notizie

Anche la dieta mediterranea, negli ultimi anni, si è arricchita di nuovi alimenti tipici di altre popolazioni. Tra questi, uno dei più apprezzati è la quinoa. Ecco dove trovarla.