Come fare: Ostriche Con Lo Zabaglione Salato – Ricetta pesce COMMENTA  

Come fare: Ostriche Con Lo Zabaglione Salato – Ricetta pesce COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Ostriche Con Lo Zabaglione Salato. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Ostriche.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Pesce
Ingrediente principale: Ostriche
Persone: 4
Ingredienti:
16 Ostriche
200 G Zucchine
1 Scalogno
4 Tuorli D’uovo
50 G Burro
10 Cl Vino Spumante Secco
Sale Grosso
Sale Fino
Pepe

Preparazione:
Aprite le ostriche, raccogliete i molluschi in un piatto, lavate accuratamente i gusci in acqua corrente. Mondate le zucchine, tagliatele a rondelle, sbollentatele per 5 minuti in acqua salata, sgocciolatele e frullatele. A fuoco basso insaporite il ricavato in un tegamino con una noce di burro e un pizzico di sale. Tritate finemente lo scalogno. Raccogliete i tuorli in un pentolino, aggiungete lo scalogno, amalgamateli con una frusta, diluite con lo spumante. Ponete il recipiente a bagnomaria a fuoco moderato e, sempre mescolando con la frusta, cuocete il composto per circa 10 minuti o fino a quando si addensa come una crema, ma attenzione a non farlo bollire. Ritirate dal fuoco, incorporate allo zabaglione il burro ammorbidito a fiocchetti, un pizzico di sale e uno di pepe. Coprite il fondo di un piatto da forno con uno strato di sale grosso, adagiatevi otto mezzi gusci di ostriche, riempiteli con un cucchiaio scarso di crema di zucchine, sopra adagiatevi un mollusco e ricopritelo con un cucchiaio di zabaglione. Cuocete in forno preriscaldato a 220 gradi per 4-5 minuti. Ritirate e servite. Vini di accompagnamento: Collio Pinot Bianco DOC, Bolgheri Bianco DOC, Greco Di Tufo DOC.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*