Come fare: Pasta Sfoglia (2) - Ricetta dessert - Notizie.it

Come fare: Pasta Sfoglia (2) – Ricetta dessert

Guide

Come fare: Pasta Sfoglia (2) – Ricetta dessert

Ecco la ricetta del giorno: Pasta Sfoglia (2). Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Burro.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Dessert
Ingrediente principale: Burro
Persone: 4
Ingredienti:
500 G Farina Bianca 00
500 G Burro
10 G Sale Fino

Preparazione:
Versate sulla spianatoia 400 g di farina e il sale, fate la fontana e unendo acqua fredda (250-300 g), impastate velocemente, per non scaldare la pasta (in estate è consigliabile tuffare le mani in acqua ghiacciata). Lavoratela energicamente per 7 minuti quindi mettetela nel frigo per circa 20 minuti. Disponete poi 100 g di farina sulla spianatoia ed impastatevi il burro (che non dovrà essere stato appena tolto dal frigo, ma nemmeno tanto molle), fate un panetto, avvolgetelo in carta oleata o in un telo, ponetelo su un piatto e mettetelo in frigorifero, non nel freezer.

Con il matterello stendete la prima pasta fatta, formando un rettangolo largo e lungo quanto basta per potervi avvolgere il panetto di burro (se il panetto sarà riuscito rotondo, stendete un disco di pasta, che lo contenga agevolmente). Togliete il panetto dal frigorifero e sistematelo al centro della pasta, indi ripiegate sul burro i quattro lembi della pasta, usando il matterello stendete la pasta e il panetto, badando però di spingere il matterello sempre in avanti (non a destra e a sinistra come si fa con le tagliatelle) facendo così un rettangolo. Se durante questa operazione la pasta si attaccasse alla spianatoia, spolverizzatela leggermente con un poco di farina bianca (mettete farina il meno possibile per non alterare le dosi iniziali). Con il matterello pigiate un poco la pasta al centro (in lunghezza) poi ripiegate le due estremità del rettangolo unendole al centro della pasta, dove è stata premuta, indi ripiegate nuovamente la pasta sovrapponendo le due metà: avrete così la pasta piegata quattro volte.

Rigirate il panetto portando il lato destro o il sinistro verso l’alto: stendete di nuovo la pasta sfogliata, sempre spingendo il matterello in avanti, ripiegatela ancora in quattro, avvolgetela in carta oleata, mettetela su un piatto e ponetela in frigorifero per 30 minuti. Dopo che avrà riposato il tempo necessario stendetela per altre due volte ripiegando sempre la pasta in quattro, mettetela in frigorifero (avvolta) per un’altra mezz’ora poi stendetela per altre due volte (sei in tutto) sempre ricordando di spingere il matterello in avanti, badando di toccare il meno possibile la pasta con le mani (sono calde e il burro si scioglie facilmente). Trascorsi gli ultimi 30 minuti di riposo stendete la pasta ancora due volte quindi adoperatela per quanto necessita preparare. Dopo aver confezionato quello che si desidera. lasciate riposare la pasta una decina di minuti. perché cuocendo è meno facile che si sformi. La pasta sfogliata anche in pezzi piccoli, si cuoce in genere in forno a 200 gradi.

Ad evitare che si abbassi non scuotete la placca sulla quale è posta e non aprite il forno durante la cottura. Anche se viene impiegata per preparazioni dolci, la ‘sfoglia’ non deve mai essere addolcita.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*