Come fare: Pasticcini Al Tartufo - Ricetta dessert - Notizie.it

Come fare: Pasticcini Al Tartufo – Ricetta dessert

Guide

Come fare: Pasticcini Al Tartufo – Ricetta dessert

Ecco la ricetta del giorno: Pasticcini Al Tartufo. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Tartufo.
Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Dessert
Ingrediente principale: Tartufo
Persone: 4

Note:
Luogo: Piemonte.

Ingredienti:
Per La Pasta:
100 G Farina
1 Tuorlo D’uovo
35 G Burro Ammorbidito
1 Cucchiaio Latte
Per Il Ripieno:
60 G Tartufo Nero
15 G Burro
15 G Olio D’oliva
1 Spicchio Aglio
1/2 Cucchiaio Prezzemolo Tritato
5 G Formaggio Parmigiano Grattugiato
1 Limone (succo)

Preparazione:
Versare la farina in una ciotola, aggiungere il tuorlo d’uovo, il burro, il latte, e un pizzico di sale. Mescolare fino ad ottenere una pasta liscia. Lasciare l’impasto riposare in un posto fresco per almeno un’ora.

Portare la temperatura del forno a 220 gradi. Tagliare il tartufo in finissime striscioline. Riscaldare il burro e l’olio in una padella, se è possibile su carbonella ardente, e imbiondire l’aglio. Rimuovere l’aglio e gettarlo. Cuocere le striscioline di tartufo nell’olio e il burro. Aggiungere il prezzemolo tritato, il Parmigiano grattugiato, e il succo di limone. Cuocere per 10 minuti, poi lasciar freddare il tartufo. Imburrare 4 terrine. Stendere la pasta e dividerla in 8 pezzi. Mettere uno strato di impasto in ogni terrina e riempirle con il pasticcio di tartufo. Coprire ogni terrina con un disco di impasto e cuocere in forno per 20 minuti. I pasticcini devono poi essere coperti con un po’ di fonduta piemontese e leggermente gratinati. Servirli caldi con alcune striscioline di tartufo bianco, se disponibile, coperti dalla fonduta. Vino: Arneis dei Roeri (Piedmont),1-2 anni o Gavi dei Gavi (Piedmont), 2-4 anni.

Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*