Come fare: Pastiera – Ricetta dessert COMMENTA  

Come fare: Pastiera – Ricetta dessert COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Pastiera. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Ricotta.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Dessert
Ingrediente principale: Ricotta
Persone: 4
Ingredienti:
Per La Pasta:
300 G Farina
150 G Zucchero
80 G Strutto
4 Uova
Zucchero Vanigliato
1 Limone (scorza)
Sale
Per Il Ripieno:
500 G Ricotta
300 G Zucchero
500 G Grano In Scatola
100 G Cedro Candito
50 G Burro
6 Uova
1 Limone (scorza Grattugiata)
50 Cl Latte
1 Bottiglina Acqua Di Fiori D’arancio
Cannella In Polvere
Sale

Preparazione:
Far bollire in abbondante acqua il grano per circa un ora, poi scolarlo e rimetterlo sul fuoco con il latte, la scorza del limone (intera), un pizzico di cannella, un pizzico di sale, mezz’etto di zucchero e far cuocere a fuoco moderato fino a completa riduzione del liquido. Poi far raffreddare eliminando la scorza di limone. Per la pasta: impastare la farina con lo zucchero, lo strutto, 4 tuorli ed un pizzico di sale (se è troppo secca, aggiungere un uovo intero). Lavorare quanto basta e metterla a riposare in un luogo fresco. Per il ripieno: unire al grano la ricotta passata al setaccio, lo zucchero, la scorza di limone grattugiata, il cedro tagliato a dadini, un pizzico di cannella e l’acqua di fiori d’arancio, legare con i tuorli e con quattro albumi montati a neve. Stendere la pasta dello spessore di pochi millimetri, ricavarne un disco di circa 30 cm. di diametro e foderare con esso una teglia unta di burro; versare il ripieno nella teglia e completare stendendo in superfice delle strisce a forma di grata. Far cuocere la pastiera in forno ben caldo per circa 90 minuti e quindi, dopo raffreddata, cospargerla di zucchero a velo.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*