Come fare per lavorare in Parlamento

Guide

Come fare per lavorare in Parlamento

Nonostante gli scandali che coinvolgono i politici e le polemiche circa i vantaggi economici attribuiti ai Parlamentari, lavorare in Parlamento come deputato o senatore è il desiderio di parecchi giovani italiani. Può essere eletto alla Camera dei Deputati qualsiasi cittadino che abbia compiuto 25 anni e sia in possesso dei diritti politici.

Per diventare senatore, invece, occorre avere 40 anni e godere del diritto di voto. La carriera parlamentare prevede che ci sia alle spalle una lunga gavetta all’interno di un partito politico, e la raccomandazione (purtroppo!) è una pratica ancora abbastanza diffusa in questo ambito. Sia i deputati che i senatori godono della c.d. “immunità parlamentare“e di uno stipendio ragguardevole, a cui si aggiungono vari benefit.

All’interno del Parlamento, per il funzionamento di tale complessa istituzione, lavorano molti ausiliari e tecnici: informatici, personale per l’amministrazione, addetti alla sicurezza, commessi addetti a diverse attività. Per entrare in Parlamento svolgendo una di queste mansioni bisogna presentare domanda per la partecipazione ai concorsi pubblici che vengono pubblicati periodicamente sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica.

Per lavorare al Parlamento Europeo è possibile inviare la candidatura per compiere uno stage all’interno dell’istituzione, ovviamente bisogna avere una buona conoscenza della lingua inglese.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*