Come fare: Piccione Con Salsa Alle Verze, Crocchette Di Patate, Porro Fritto – Ricetta pollame COMMENTA  

Come fare: Piccione Con Salsa Alle Verze, Crocchette Di Patate, Porro Fritto – Ricetta pollame COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Piccione Con Salsa Alle Verze, Crocchette Di Patate, Porro Fritto. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Piccione.

Leggi anche: Come curare un ascesso dentale

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Pollame
Ingrediente principale: Piccione
Persone: 4
Ingredienti:
8 Petti Di Piccione
4 Foglie Verza
2 Patate
8 Spicchi Aglio
2 Porri
1 Uovo
100 G Formaggio Parmigiano
100 G Pancarré Grattugiato
10 Cl Olio D’oliva
1 Rametto Rosmarino
1 Pomodoro Rosso

Preparazione:
Saltare in padella verze aglio e una patata sminuzzati con olio, fare cuocere lentamente con un po’ di brodo e alla fine frullare. Con una patata lessa fare la purea mantecando con l’uovo ed il parmigiano, ricavarne delle palline, impanarle e friggerle. Rosolare i petti di piccione in padella antiaderente con rosmarino e olio, prima dalla parte della pelle, poi girare ed infilare in forno a 135 gradi per 12 minuti. Stendere in un piatto caldo la salsa di verze frullata, disporvi sopra i 2 petti di piccione tagliati a fettine sottili, aggiungere sopra un ciuffo di porro fritto in julienne, decorare con le palline di crocchette alternate a dadini di pomodoro.

Leggi anche: Guarisce dal cancro ma può mangiare solo pane all’aglio


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

PRESEPE.
Guide

Presepe fai da te: consigli

A quale periodo risale il presepe? Cosa significa la parola "presepe"? Scopriamo insieme come allestire un presepe fai da te. "Presepe" è una parola latina che significa "luogo recintato" ed è il termine per definire la rappresentazione della nascita di Gesù Cristo nella mangiatoia, circondato da Giuseppe e maria, il bue e l'asinello, i pastori e i Re Magi. La scena della nascita di Gesù è chiamata anche "Natività". La rappresentazione della nascita di Gesù ha origini antichissime e la troviamo già nelle vecchie catacombe dove i primi Cristiani si nascondevano per scappare alle persecuzioni da parte degli imperatori romani Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*