Come fare: Piccoli Tartufi Alla Nutella Ricoperti Di Nocciole – Ricetta dessert COMMENTA  

Come fare: Piccoli Tartufi Alla Nutella Ricoperti Di Nocciole – Ricetta dessert COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Piccoli Tartufi Alla Nutella Ricoperti Di Nocciole. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Nutella.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Dessert
Ingrediente principale: Nutella
Persone: 4
Ingredienti:
100 G Cioccolato Fondente
Abbondante Cacao Amaro In Polvere
2 Cucchiai Nutella
25 G Burro
3 Cucchiai Zucchero
1 Tuorlo D’uovo
50 G Panna
Trito Di Nocciole

Preparazione:
Tritate grossolanamente il cioccolato, mettetelo con il burro in una casseruolina e fatelo fondere a bagnomaria. Sbattete l’uovo con due cucchiai di zucchero in una terrina e quando sarà ben montato aggiungete un cucchiaio di cacao setacciato. In un’altra pentolina scaldate la panna e il restante zucchero, toglietela dal fuoco e unite il tuorlo montato, il cioccolato fuso e i due cucchiai di Nutella mescolando velocemente. Fate raffreddare il composto in frigorifero finché sia diventato consistente. Tostate le nocciole, mettendole su una piastra da forno, infornatele a 180 gradi per una decina dì minuti, e tritatele grossolanamente. Dopo aver disposto il trito di nocciole su un piatto, prelevate con un cucchiaio dal composto raffreddato delle dosi grandi come una noce, date loro con le mani una forma tondeggiante e infine rotolatele nelle nocciole. Tenete i tartufi in frigo fino al momento di servirli.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Linkedin: cos'è Lynda
Guide

LinkedIn: come si può chattare

Tutta la procedura per scoprire il lato "frivolo" di LinkedIn e chattare liberamente con i propri contatti. Abbiamo già parlato di LinkedIn in precedenza: in particolare, vi avevamo illustrato cinque buone ragioni per iscriversi a Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*