Come fare: Riso Alla Mediterranea – Ricetta primo COMMENTA  

Come fare: Riso Alla Mediterranea – Ricetta primo COMMENTA  

Ecco la ricetta del giorno: Riso Alla Mediterranea. Ti insegnamo a farla velocemente e nel modo migliore. Farai una splendida figura e i tuoi ospiti te ne saranno grati. L’importante è l’ingrediente principale: Pomodori.

Se segui alla lettera i consigli di ComeQuando ti verrà una meraviglia!

Passiamo quindi alla ricetta:

Tipo di piatto: Primo
Ingrediente principale: Pomodori
Persone: 4
Ingredienti:
360 G Riso
2 Pomodori Maturi
2 Cucchiai Olive Nere Snocciolate
1 Cucchiaio Pasta D’acciughe
1 Cipolla
1 Bicchiere Vino Bianco Secco
1 Cucchiaio Aceto Di Vino Bianco
3 Cucchiai Olio D’oliva Extra-vergine
Olio Per Friggere
Origano
Sale
Pepe

Preparazione:
Cuocete il riso al dente in una pentola con abbondante acqua salata. Nel frattempo sbucciate la cipolla, tritatela e mettetela sul fuoco in una padella con l’olio d’oliva extra-vergine. Una volta che la cipolla è dorata, aggiungete l’aceto e la pasta d’acciughe, mescolando bene con un cucchiaio di legno; pepate, versate il vino e fate insaporire per circa 5 minuti, poi togliete dal fuoco. Mondate i pomodori e asciugateli, poi tagliateli a spicchi non troppo grossi. Versate abbondante olio in una padella e, quando sarà ben caldo, posatevi i pomodori. Fateli friggere 2 o 3 minuti, poi toglieteli e scolateli. Appoggiateli su carta assorbente da cucina affinché perdano l’unto in eccesso. Appena il riso sarà cotto al dente, scolatelo e mettetelo in una terrina; unitevi i pomodori fritti, le olive snocciolate, un po’ di origano, la salsa alle acciughe e mescolate bene per amalgamare gli ingredienti. Questa preparazione è ottima sia tiepida sia fredda.


Buona preparazione e facci sapere nei commenti come ti è venuta!

Leggi anche

Linkedin: cos'è Lynda
Guide

Linkedin: cos’è Lynda

Linkedin si specializza nel campo della formazione online e acquista Lynda. Andiamo a vedere cos'è e come funziona questa opportunità Di Linkedin e delle sue caratteristiche abbiamo già parlato in diversi articoli, come ad esempio Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*